wwwe

L’argentino Mauro Icardi dopo le polemiche riguardanti le voci di un suo possibile addio all’Inter, ai microfoni del Corriere dello Sport, ha parlato del suo futuro e del suo legame con l’Inter: “Io sono qua e sto bene qua. Lo dico sempre. Fino al 2019 ho un contratto con l’Inter, la mia squadra. Delle altre cose deve parlare la società. Io lavoro per migliorarmi, per giocare bene e per mettere in difficoltà l’allenatore. L’obiettivo di tutta la mia famiglia è restare a Milano. Non ho mai nascosto che in questa città sto bene e lo stesso Wanda e i bambini. Milano è casa nostra. Per questo lei sta parlando con la società: la volontà è quella di trovare una soluzione”.

Su Wanda Nara agente: “Che voto do a Wanda come agente? Per ora dieci. Sta lavorando bene. Io sono un professionista e come tale mi sto comportando. Io faccio quello che devo e credo finora di aver lavorato bene sul campo”.

Sul ritiro: “In ritiro le cose stanno andando nel verso giusto. La scorsa stagione era finita male con l’infortunio alla coscia, ma questa è iniziata nel modo giusto. Fisicamente sono a posto e, come normale, devo solo crescere a livello di condizione”.

Sulle voci d’addio: “Le voci non mi interessano e non do molto peso a quello che viene detto o scritto dai media. La mia volontà la sanno tutti: sono contento di stare qua e voglio stare qua. Dico la verità, io sono interista.Questa è la squadra per la quale faccio il tifo e questi sono i miei colori. C’è un legame forte. Il calcio è un business e può succedere di tutto, ma io indosso la fascia da capitano dell’Inter, sono qui da tre anni e ho l’obiettivo di vincere con la maglia nerazzurra“.