La Roma è la squadra che più ha speso soldi per la difesa sul mercato. Sono circa 40 i milioni che Pallotta ha messo a disposizione per rimediare ai troppi goal incassati la scorsa stagione. Alisson, Rui, Fazio, Jesus e ultimo Thomas Vermaelen.

Dopo il turno preliminare di Champions League dovrebbe esserci l’assalto al terzino destro. Torosidis non conferisce più le giuste garanzie e Alessandro Florenzi ci disimpegna bene ma resta comunque un adattato. Allora sull’agenda del ds Walter Sabatini ci sono diversi nomi in lizza per quel ruolo che, neanche a dirlo, sarà occupato da un giocatore differente in caso di qualificazione o meno.

DA BRUNO PERES A DARMIAN, GLI OBIETTIVI DELLA ROMA

Il sogno resta Bruno Peres, il brasiliano è ormai seguito da un paio d’anni dai giallorossi ma Cairo non sembra voler abbassare le pretese. Nonostante il doppio affare Ljajic-Iago col club di proprietà americana, il presidente granata continua a pretendere 20 milioni per l’esterno di mister Mihajlovic.

La pista Zabaleta sembra ormai definitivamente sfumata. Nell’ultima amichevole del Manchester City, l’argentino ha giocato tutti i novanta minuti e Guardiola gli ha pure affidato la fascia da capitano.

Sempre in Premier League, interessa anche Darmian anche e soprattutto per il discorso italiani in rosa. Capace di destreggiarsi su entrambe le fasce, il terzino italiano parrebbe essere caduto nel dimenticatoio con l’arrivo di José Mourinho sulla panchina dei Reds. Il portoghese, finora, gli ha sempre preferito Shaw e Valencia e, con una cifra intorno ai 15 milioni, la Roma potrebbe regalarlo a Luciano Spalletti.