“Lui vuole essere un simbolo del Napoli, ma se non ci viene data questa possibilità siamo pronti a togliere il disturbo”. Con queste parole, pronunciate una settimana fa, Fabio Andreotti, agente di Lorenzo Insigne, ha spaventato i tifosi partenopei e allo stesso tempo attirato l’attenzione dei principali top club d’Europa.

NAPOLI, IN TRE SU INSIGNE

Il contratto di “Lorenzinho” scade nel 2019 e il presidente De Laurentiis non sembra essere intenzionato a fornire garanzie economiche e progettuali che possano convincere il talento napoletano a restare in azzurro. Ed ecco che, come riferisce Le10Sport, può farsi sotto il Paris Saint-Germain di Unai Emery, che nei prossimi giorni potrebbe avviare i contatti per sondare ulteriormente il terreno.

Nelle ultime settimane si è parlato anche di un interessamento dell’Inter, con le dinamiche della trattativa simili a quelle tra il Napoli e Icardi (entrambi i giocatori vogliono un rinnovo come condizione per restare). Tuttavia le cifre dell’operazione non sembrano proprio alla portata dei nerazzurri, che hanno puntato il portoghese Joao Mario. Ma occhio anche al Bayern Monaco di Carlo Ancelotti, che non ha mai nascosto di apprezzare Insigne.