Milan, puoi fidarti dei cinesi?

Si arricchisce di un nuovo capitolo la telenovela riguardo la cessione del Milan. Questa volta volta si tratta dell’attacco della agenzia internazionale americana Bloomberg. La questione riguarda il documento presentato dalla cordata cinese a garanzia dell’investimento lo scorso 25 aprile. Infatti, come riporta Il Sole 24 Ore, questo documento sarebbe addirittura falso, in quanto mancherebbe il timbro della Bank of Jiangsu. Arrivano smentite sia dai cinesi sia da Fininvest che afferma con sicurezza che le trattative procedono serenamente e che in realtà sia stata presentata già una documentazione dettagliata da parte degli acquirenti. Secondo Sky Sport si tratterebbe addirittura di dispetti da parte degli ex soci in affari dei cinesi che hanno voluto danneggiarne l’immagine.

È ARRIVATO IL MOMENTO DI FARE CHIAREZZA

La situazione sta diventando sempre più complicata e per il bene non solo dei tifosi del Milan ma di tutto il nostro calcio, forse sarebbe il caso di far capire chi siano realmente questi acquirenti miliardari e da dove provengano i loro soldi. Ad aggravare la situazione c’è il fatto che ad oggi, dopo quasi un anno di trattative, ripensamenti, rinvii, non si sia ancora visto il volto di uno solo di questi acquirenti. Una domanda sorge dunque spontanea: Milan, puoi fidarti dei cinesi?

LASCIA UN COMMENTO