Antonio Conte e Graziano Pellè si erano salutati a Bordeaux dopo l’inguardabile scavetto, o cucchiaio che dir si voglia, tentato su rigore dall’attaccante leccese. L’allenatore prese la strada dell’Inghilterra e la panchina del Chelsea, il centravanti è finito in Cina ad indossare la maglia dello Shandong Luneng.

Il caso ha voluto che questa settimana i due si incontrassero nuovamente sui social e sulle prime pagine dei quotidiani sportivi. Da una parte ritroviamo quel Conte esuberante, “antipatico perché vince” e che sta provando a trasformare un Chelsea che veniva da un decimo posto in una macchina da guerra.

https://www.youtube.com/watch?v=mr1RHh7h_EE

Mister Conte arrivava da una serie di partite non troppo favorevoli ai Blues, ma ha saputo riscattarsi toccando l’apice contro il Manchester United di José Mourinho. 4-0 ai Reds e subito esultanza ad infiammare i propri tifosi. Lo Special One non ha però gradito questa esultanza eccessiva dell’allenatore italiano, considerandola anche irrispettosa visto il punteggio, gliel’ha detto nell’orecchio a fine partita, ma la telecamera ha ripreso tutto e quella che doveva essere una conversazione privata è diventata di dominio pubblico.

E’ scoppiato ovviamente il caso e volente o nolente, in pieno stile Mourinho, si è passato dal campo alle chiacchiere fuori. Risultato? Il Chelsea perde la partita contro il West Ham, mentre il Manchester United vince il derby, entrambi i match validi per la Coppa di Lega.

Spostandoci dall’altra parte del mondo veniamo a scoprire, grazie ad un video circolato sul web, che Graziano Pellè ha segnato un gran gol da vero bomber. Stop in area, sombrero al difensore e collo pieno sul primo palo a sorprendere il portiere, il tutto senza mai far toccare il pallone a terra. La domanda sorge spontanea, il ragazzo ha trovato in Cina la tranquillità che gli è mancata nell’estate francese o semplicemente si è scoperto un fenomeno tra i cinesi?