Il Genoa ha scelto Miguel Borja per prendere il posto di Pavoletti. Con il 2016 agli sgoccioli, è partito anche il count-down per l’apertura del mercato. Non sta certo a guardare il Grifone che, ceduto il suo bomber al Napoli, sta lavorando duro per rimpiazzarlo. Preziosi sta blindando tutti gli altri talenti su cui vuole puntare: Laxalt partirà ma non prima di giugno e l’idea Simeone per la Lazio è stata spenta sul nascere. Per quanto riguarda il mercato in uscita dunque, il Genoa sembra essere a posto e pronto a pensare agli acquisti.

MIGUEL BORJA: DALL’ATLETICO NACIONAL CON TANTA VOGLIA DI RISCATTARSI IN ITALIA

Le dichiarazioni recentemente rilasciate dal procuratore confermano tutto: quella rossoblù è l’unica società che abbia fatto un’offerta formale per Miguel Borja. Come spesso accade la prima proposta per l’acquisto non è stata ritenuta adeguata, ma è tutto più che aperto. L’Atletico Nacional chiede 20 milioni ed il Genoa si appresta ad incassarne 16 più bonus per Pavoletti.

Fonti interne alla trattativa ci hanno rivelato come il giocatore sarebbe effettivamente contento di tornare in Italia. La sua fugace e non redditizia esperienza al Livorno (8 partite nel 2013/14) lo ha lasciato con l’amaro in bocca. Il centravanti, cresciuto molto tecnicamente e dal punto di vista del rendimento, avrebbe già rifiutato la Premier League cinese, in controtendenza con gli ultimi tempi. Chi segue il calcio sudamericano ha sicuramente già sentito parlare di lui, semplicemente grazie ai suoi gol: il 2016 è stato l’anno della consacrazione con una media ai livelli dei vari Suarez, Messi e gli altri soliti noti.

Una punta di peso e dinamismo, uno di quelli col famoso “senso del gol” come solo i sudamericani sanno fare. Il Genoa ha deciso e spingerà al massimo per prendere Miguel Borja: dalla Colombia per sostituire Pavoletti e riscattarsi anche in Europa.