Milan, perché si complica la pista Deulofeu

Solo pochi giorni fa sembrava tutto fatto per il passaggio di Gerard Deulofeu, talentuosa ala 22enne dell’Everton, al Milan, con tanto di accorati messaggi di benvenuto da parte dei tifosi rossoneri nel profilo Instagram del calciatore. Si sa, però, come nel calciomercato tutto possa cambiare rapidamente: ce lo ricorda, ad esempio, la vicenda di Luiz Adriano, un giocatore la cui partenza in questa sessione di mercato sembra cosa fatta, ma il cui mancato approdo in Cina, già suggellato da foto di rito con la sciarpa della futura destinazione, lo scorso gennaio frenò il mercato del club rossonero. Ma nelle ultime ore cosa ha rallentato, o forse bloccato definitivamente, una trattativa che sembrava già conclusa?

DEULOFEU E IL MILAN, MATRIMONIO SOLO RINVIATO?

Il giocatore era pronto ad intraprendere la nuova avventura dopo aver faticato a trovare spazio, anche per problemi fisici, dall’approdo di Koeman sulla panchina dell’Everton, il club che lo aveva prelevato dal Barcellona per 6 milioni di euro nell’estate del 2015 dopo aver impressionato positivamente in una prima esperienza in prestito proprio tra i “toffees” (con tanto di debutto in nazionale maggiore a 20 anni) e una parentesi invece poco esaltante al Siviglia di Emery. Il Milan lo aspettava a braccia aperte con la formula del prestito gratuito, unica ipotesi sposata dalla futura proprietà cinese, restìa ad avallare esborsi in questa sessione di transizione. L’Everton però ha cambiato idea ed è riluttante a lasciar partire il giocatore in questo mercato senza guadagnarci una cifra consona, per questo anche la possibilità di un prestito oneroso sembra un compromesso difficile da attuare. Sull’esterno destro, adesso, sembra fiondarsi anche la Roma, che però probabilmente tenterà l’assalto ugualmente in prestito.

 

LASCIA UN COMMENTO