wwwe

Alex Meret, 20 anni e un futuro già dei più rosei. Il giovane portiere in forza alla Spal, ma di proprietà dell’Udinese, sta stupendo tutti nel campionato cadetto. Infatti se gli emiliani si trovano secondi, ad una solo lunghezza dal primo posto, è sicuramente anche merito suo.

IL DS DELL’UDINESE BONATO FA IL PUNTO SULLA SITUAZIONE DI MERET

Il ds dei bianconeri ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Tuttosport, riguardo il futuro del giocatore e la sua rapida crescita. «Ci ha stupiti la chiamata in Nazionale, ma più che altro per i tempi, non per le qualità del ragazzo. Ventura lo ha chiamato per cominciare a fargli maturare esperienza internazionale e se un Ct convoca un ragazzo della B significa che crede in lui. Tutti i top club si sono informati, la Juventus è sempre attenta ai giovani italiani ed è normale che segue anche Meret. I buoni rapporti tra Marotta e la famiglia Pozzo non sono un mistero, però al momento non abbiamo preso impegni con nessuno. Si vedrà in estate, ma fargli completare la crescita giocando anche nell’Udinese non può che fargli bene. Adesso è importante che il ragazzo sia concentrato sull’Italia e sulla Spal. Erede di Buffon? Per qualsiasi portiere sarà difficile giocare nella Juventus dopo una leggenda come lui. Meret ha comunque le qualità per arrivare in un top club. Ma ora lasciamolo crescere, migliorare e anche sbagliare».