Napoli-Juventus: le scelte dei due allenatori

Questa sera al San Paolo, andrà in scena il secondo atto di Napoli-Juventus di Coppa Italia, da cui uscirà la seconda finalista del torneo, dopo la Lazio.

Sarà dunque, nuovamente, Napoli-Juve; dopo il big match andato in scena domenica sera, si replica in un San Paolo ancora una volta vicino al tutto esaurito. Higuain è avvisato.

LE FORMAZIONI

Dopo il 3-1 dell’andata, i ragazzi di Sarri sono chiamati a fare l’impresa e recuperare i due gol di svantaggio per raggiungere la Lazio in finale.

QUI NAPOLI. L’allenatore toscano si è detto fiducioso delle capacità dei suoi ragazzi, che cercheranno in tutti i modi di ribaltare il verdetto dell’andata. Dopo le prove generali di domenica, i padroni di casa hanno capito che per battere questa Juve ci vuole qualcosina in più.

Sarri non dovrebbe stravolgere la formazione: Reina al posto di Rafael e Ghoulam per Strinic sono gli unici cambi sicuri rispetto al campionato. A centrocampo invece salgono le quotazioni di Diawara e quelle di Zielinksi. Pazza idea: Milik dal primo minuto al posto di Mertens, ma dovrebbe restare appunto, una pazza idea.

QUI JUVENTUS. Neto e Higuain sono gli unici sicuri del posto. Per il resto: Mandzukic non convocato e Allegri preannuncia 7/8 cambi rispetto alla partita di domenica. Alex Sandro dovrebbe andare a completare la linea difensiva con Bonucci Barzagli e Dani Alves (altro assente in campionato). Il grattacapo maggiore per il tecnico toscano resta il reparto offensivo.

Dunque, stando alle parole di Allegri in conferenza, i 7/8 cambi potrebbero essere: Dani Alves e Alex Sandro, Dybala, Cuadrado e Sturaro o Rincon. Tutto dipenderà dal modulo iniziale, che a meno di clamorose sorprese sarà nuovamente il 4-2-3-1.

ORE 20.45, RAI 1, SEMIFINALE DI RITORNO DI TIM CUP, SI RIPARTE DAL 3-1

Napoli (4-3-3)
Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Zielinski, Diawara, Hamsik; Callejon, Mertens, Insigne.
All. Sarri

Juventus (4-2-3-1)
Neto; Dani Alves, Barzagli, Bonucci, Alex Sandro; Pjanic, Khedira; Cuadrado, Dybala, Sturaro; Higuain.
All. Allegri

LASCIA UN COMMENTO