Napoli, fumata bianca per il rinnovo di Insigne

La questione riguardo il rinnovo di Lorenzo Insigne tiene banco da quasi un anno ormai. Il suo contratto, in scadenza nel 2019, non era più adatto alle sue prestazione ed al suo peso specifico all’interno del Napoli. Ecco perchè agente e calciatore avevano iniziato una lunga trattativa con De Laurentiis, al fine di ottenere un contratto che gli consentisse di restare a lungo in azzurro. D’altronde il salto di qualità fatto da Insigne in questa stagione è evidente: 42 presenze condite da 16 gol e tanta, tanta fantasia.

INSIGNE-NAPOLI, CI SIAMO: ECCO IL RINNOVO

Secondo Il Corriere dello Sport, pare che sia arrivata poche ore fa la fumata bianca per il rinnovo dello “Scugnizzo”. Decisivo è stato l’incontro a Roma tra il ds Giuntoli e il papà del giocatore. Il contratto legherà Insigne al Napoli fino al 2022 e guadagnerà 4,5 milioni di euro. Cifra che consente di ovviare il problema dei diritti d’immagine, ancora una volta andati al club partenopeo. Si è dunque trovato un punto d’incontro tra le richieste dell’agente e quelle di De Laurentiis. Scongiurate allora le minacce di molti top club europei che avevano ammirato le gesta dell’ex Pescara, facendo più di un pensiero al suo acquisto.

LASCIA UN COMMENTO