Il campionato si avvicina alla fine e il calciomercato estivo è pronto a prendersi la scena. Uno dei nomi più caldi della prossima sessione di mercato, sarà inevitabilmente il “Gallo” Belotti, autentica gallina dalle uova d’oro del Torino.

Proprio di Belotti (e non solo) si è parlato nell’incontro avvenuto ieri tra la dirigenza granata e quella del Milan.

LA CHIAVE PER ARRIVARE A BELOTTI

Nella giornata di mercoledì, Mirabelli e Petrachi hanno partecipato a quello che è stato definito un incontro conoscitivo, utile ad entrambi per muovere i primi passi nel mercato estivo.

Secondo quanto riporta Tuttosport, i due ds avrebbero discusso di diversi giocatori, su tutti Belotti. Al momento però, la strada per arrivare al cartellino del giocatore, sembra essere piuttosto tortuosa. Ragion per cui Mirabelli ha cercato di inserire alcune contropartite nella trattativa.

Curiosità: l'hashtag #BelottiMilan ha totalizzato 4 milioni di interazioni nel giro di una settimana. Italia, Messico, Venezuela e Colombia le nazioni con più interazioni.
Curiosità: l’hashtag #BelottiMilan ha totalizzato 4 milioni di interazioni nel giro di una settimana. Italia, Messico, Venezuela e Colombia le nazioni con più interazioni.

I nomi più chiacchierati sono stati quelli di Poli, Kucka e soprattutto M’Baye Niang.

Proprio l’attaccante francese sembra essere il più gradito, sia alla dirigenza granata che a Mihailovic. Lo scoglio principale è rappresentato dal Watford, che potrebbe ancora esercitare il diritto di riscatto sul giocatore.

È chiaro che il cartellino di Niang non basta da solo per coprire la cifra richiesta da Cairo, ma i primi contatti tra i club lasciano presagire ad una lunga trattativa.