wwwe

A spuntarla nella lotta per l’Europa League alla fine è stato il Milan, che grazie alla vittoria di ieri per 3-0 contro il Bologna è matematicamente sesto. Il protagonista della partita di ieri, però, è stato un nome inatteso: Keisuke Honda. All’ingresso in campo del giapponese molti hanno storto il naso, per poi però doversi ricredere quando su punizione ha messo a segno il 2-0, mettendo in cassaforte il risultato e un piazzamento in Europa che ormai mancava da troppo.

TRA UN ADDIO CON ONORE E UN NUOVO ACQUISTO PER IL FUTURO

Quella di ieri è stata sicuramente l’ultima partita di Honda a San Siro. Il trequartista rossonero ha infatti il contratto che scade questo giugno e non rinnoverà, come annunciato da lui stesso su Twitter. La partenza è ormai certa, resta solo da capire quale sarà la prossima squadra dell’ex CSKA, che vorrebbe rimanere ancora in Europa. Allo stesso tempo in casa Milan è praticamente cosa fatta l’arrivo di Musacchio. Il difensore argentino ha svolto questa mattina le visite mediche e domani firmerà il contratto della durata di 4 anni. Il Villareal dalla sua cessione intascherà circa 18 milioni di euro.