Torino, per la difesa si scalda la pista Muñoz. Sullo sfondo Tonelli

Il Torino continua a lavorare assiduamente sui due fronti del mercato: quello in entrata e quello in uscita. Sul capitolo cessioni non si registrano particolari movimenti.

Belotti piace a mezza Europa ma al momento nessuno è pronto ad avvicinarsi ai 100 milioni di clausola, Benassi è conteso da tre club di A, e il futuro di Valdifiori è sempre più incerto.

UN TESORETTO IMPORTANTE, DA REINVESTIRE SUBITO

La questione relativi agli acquisti invece, è quella su cui i dirigenti granata sono più attivi al momento.

Sondata la pista Younes e in attesa di una risposta da Sirigu, Cairo e Petrachi stanno decidendo come spendere il tesoretto a loro disposizione.

I soldi ricavati dai riscatti da Maksimovic (25 milioni in totale) e Bruno Peres (13) verranno subito reinvestiti per completare la rosa a disposizione di Mihajlovic.

PER LA DIFESA SI TRATTA MUÑOZ, TONELLI LONTANO

Nelle ultime ore, si sta scaldando la pista che porta ad Ezequiel Muñoz del Genoa.

Secondo TuttoSport i vertici granata sono sul punto di intavolare una trattativa con i rossoblù per l’argentino.

Stando a quanto riporta il quotidiano piemontese, il Genoa non dovrebbe opporre particolare resistenza, e l’affare potrebbe concludersi sui 2/2,5 milioni.

Sullo sfondo invece la pista che porta a Lorenzo Tonelli. Le alte richieste del Napoli (7,5 milioni) e quelle del giocatore hanno messo in stand-by la trattativa. Non è comunque da escludere che i partenopei intendano utilizzare il centrale italiano come conguaglio per il cartellino di Maksimovic.

LASCIA UN COMMENTO