Torino, lo Zenit prova il colpo: rifiuto di Cairo

Lo Zenit San Pietroburgo del nuovo allenatore Roberto Mancini vuole fare spesa in Italia. Il mister ex Inter conosce a menadito la Serie A e sta indirizzando gli emissari del club russo nei lidi della massima serie del campionato italiano.

Dopo aver praticamente chiuso con la Roma per Manolas ed essersi avvicinato sensibilmente anche a Paredes, lo Zenit ha messo gli occhi su un calciatore del Torino. I granata, al momento, sembrano aver rispedito al mittente la proposta sovietica.

TORINO: CAIRO SBARRA LA STRADA ALLO ZENIT PER BONIFAZI

Kevin Bonifazi è stato il protagonista dell’incredibile cavalcata, terminata con la vittoria della Serie B, della Spal di Leonardo Semplici. Secondo quanto riportato da calciomercato.com, il roccioso difensore centrale (20 presenze condite da 3 goal nello scorso campionato) ha stregato Mancini per le sue qualità fisiche; il calciatore classe ’96 è tornato fra le fila del Torino del presidente Urbano Cairo ed è pronto ad esordire nella massima serie con la maglia granata. Russi permettendo. Lo Zenit è un club facoltoso e la leggendaria insistenza del nuovo tecnico italiano, potrebbero far vacillare la società piemontese con un’offerta fuori mercato. Per adesso, il Torino ha rifiutato l’assalto del club guidato da Dyukov ma di proprietà della Gazprombank.

Gianluca Petrachi, ds del Torino, riceverà sicuramente nuove proposte dalla società sovietica per il giovane difensore: lo Zenit non è abituato a mollare la presa tanto facilmente e non accetta con rassegnazione le risposte negative. Monchi e la Roma ne sanno qualcosa…

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO