Torino, accelerata per Niang: la situazione

Niang, Milan ed il Torino: continua un triangolo che tiene banco ormai dall’inizio di agosto. Il Milan vorrebbe fare cassa con la cessione del suo esterno offensivo, il Torino insiste per il prestito con obbligo di riscatto.

TORINO, ORE DECISIVE PER NIANG: IL MILAN CI PENSA

Dopo la fumata nera con lo Spartak Mosca, Niang è praticamente un corpo estraneo a Milanello: dopo il solito certificato medico da stress che lo ha di fatto escluso dalla rosa ed inimicato anche alla tifoseria, l’esterno offensivo rossonero è in procinto di andarsene entro la fine del mercato. La separazione è ormai inevitabile e il Torino scalpita per averlo soprattutto per volontà del tecnico Sinisa Mihajlovic: il tecnico serbo lo rivuole dopo l’esperienza al Milan per completare l’attacco granata. Niang dal canto suo strizza l’occhio al Torino come destinazione gradita; restano da limare le distanze tra i due club: è previsto un incontro, secondo la redazione di Calciomercato.com, tra Raiola ed i dirigenti granata. Il Milan vorrebbe 18 milioni, il Torino ne offre 12: si va verso la chiusura tramite il prestito con obbligo di riscatto a 15 milioni.

LASCIA UN COMMENTO