Europa League, le probabili formazioni dei match di Milan, Atalanta e Lazio

Inizia oggi la fase a gironi dell’Europa League: quest’anno a portare i colori italiani saranno Milan, Lazio ed Atalanta. E ci auguriamo che, scevra l’Atalanta da responsabilità e quindi libera di godersi l’aria europea, Milan e Lazio possano arrivare in fondo alla competizione: non vinciamo il secondo trofeo continentale dal 1999, anno del trionfo del Parma di Malesani.

EUROPA LEAGUE: LE PROBABILI FORMAZIONI DI MILAN, ATALANTA E LAZIO

Austria Vienna-Milan Dopo il tonfo dell’Olimpico contro la Lazio, il Milan ha un imperativo: portare a casa i tre punti dalla trasferta dell’Ernst Happel Stadion contro l’Austria Vienna. L’avversaria della prima giornata del gruppo D di Europa League per il Milan non è proibitiva, anche se non bisogna mai sottovalutare l’avversario. Montella rispetta l’allenatore degli austriaci Thorsten Fink e non fa turnover: Milan che dovrebbe scendere in campo con il 3-5-2 per meglio adattare Bonucci in difesa e le mezzali davanti negli inserimenti. Linea difensiva con l’ex-Juve, Romagnoli e Zapata. Sulle corsie esterne dentro Abate ed Antonelli per gli indisponibili Conti e Rodriguez, linea mediana in mano a Biglia, Calhanoglu e Kessie; tantem d’attacco composto da Kalinic e André Silva.

PROBABILI FORMAZIONI AUSTRIA VIENNA-MILAN (Ernst Happel Stadion, h. 19.00)

Austria Vienna (4-1-4-1): Handzikic; De Paula, Kadiri, Westermann, Martschinko; Serbest; Tajouri, Holzhauser, Prokop, Pires; Monschein. All. Frink.

Milan (3-5-2): Donnarumma; Zapata, Bonucci, Romagnoli; Abate, Kessiè, Biglia, Calhanoglu, Antonelli; Kalinic, Andrè Silva

Atalanta-Everton – Sono passati precisamente 9675 giorni dall’ultima in Europa dell’Atalanta: allora, il 20 marzo 1991, la “Dea” perse 2-0 con l’Inter nel ritorno dei quarti di finale della vecchia Coppa Uefa. Oggi la squadra di Gasperini ritrova l’aria di Europa nel match inaugurale del girone E contro l’Everton di Ronald Koeman. I bergamaschi vogliono stupire tutto il continente, dopo che nella passata stagione tutto lo stivale ha ammirato i nerazzurri mentre conquistavano un quarto posto da fantascienza. L’Atalanta giocherà le sue gare casalinghe al Mapei Stadium e non all’Atleti Azzurri d’Italia (mancata omologazione per problemi di numerazione dei seggiolini). Bergamaschi che si sono risollevati in campionato contro il Sassuolo, dopo aver collezionato due sconfitte, seppur accettabili, contro Roma e Napoli. Gasperini fa ricorso ad un turnover limitato, sicuramente titolari Kurtic e Petagna, che con il Sassuolo hanno riposato per almeno un tempo. Dall’altra parte, Koeman schiera l’undici titolare, con un ballottaggio tra Rooney e Sandro. L’inglese pare in vantaggio, anche se il mister olandese vorrà il suo alfiere carico per la trasferta all’Old Trafford di domenica prossima.

PROBABILI FORMAZIONI ATALANTA-EVERTON (Mapei Stadium, h. 19.00)

Atalanta (3-4-1-2): Berisha; Toloi, Caldara, Masiello; Hateboer, Freuler, Cristante, Castagne; Kurtic; Petagna, Gomez. Allenatore: Gasperini

Everton (3-5-1-1): Pickford; Keane, Williams, Jagielka; Holgate, Schneiderlin, Davies, Gueye, Baines; Calwert-Lewin; Rooney (Sandro). Allenatore: Koeman

Vitesse-Lazio – Pareggio casalingo con la SPAL a parte, l’avvio di stagione della Lazio è almeno da 9: Supercoppa contro la Juventus, 4-1 al Milan, successo esterno al Bentegodi con il Chievo. Il tutto dopo le partenze di Biglia, Keita ed anche Hoedt. Simone Inzaghi però è un allenatore vero, preparato e tosto: con un lavoro meticoloso ha impresso ancor di più la mentalità da collettivo ai suoi uomini, che lo seguono con fedeltà commovente. La Lazio è forse la squadra che in Serie A ha dimostrato più di tutte di essere compatta e serrata, con delle idee di gioco ben definite (due-tre tocchi e verticalizzare, ad esempio). Ora, per l’esordio in Europa League contro il Vitesse, non va assolutamente sottovalutato: gli olandesi sono secondi in Eredivisie dietro il Feyenoord a quota 9 punti. Turnover in vista per Inzaghi: nel 3-5-2 fiducia a Caicedo in attacco, Lucas Leiva possibile in difesa per coprire il buco lasciato da Wallace e Radu; Di Gennaro e Murgia in mediana con Marusic e Lukaku e sulle corsie. Confermati Parolo, Bastos e Luis Alberto.

PROBABILI FORMAZIONI VITESSE-LAZIO (GelreDome Arnhem, h. 21.05)

Vitesse (4-4-2): Pasveer, Dabo, kashia, Van der Werff, Miazga, Buttner; Bruns, Linssen Foor; Rashica, Matavz.

Lazio (3-5-2): Strakosha; Bastos, Leiva. Luiz Felipe; Marusic, Parolo, Di Gennaro, Murgia, Lukaku; Luis Alberto, Caicedo.

LASCIA UN COMMENTO