Fiorentina, Benassi: “Vogliamo andare lontano. Con Miha nessun rancore”

L’addio al Torino di Benassi ha portato con sé un piccolo strascico di polemiche. 

Parlando delle scelte di Mihajlovic e del perchè avesse lasciato i granata, il centrocampista aveva accusato una ingiustificata assenza di opportunità. La risposta del tecnico era stata immediata: “Sono sempre stato molto diretto con lui”.

BENASSI RITRATTA: “NESSUN RANCORE CON MIHAJLOVIC, ORA PENSO ALLA VIOLA”

Intanto il 23enne si è già ambientato nella Fiorentina. Ha già trovato un ottimo feeling con Pioli e gradisce il ruolo in cui è impiegato. In un’intervista rilasciata a  La Nazione, ha sostanzialmente ritrattato la sua posizione sul suo addio al Toro. Ecco un estratto delle sue parole.

“Se ho qualcosa da dire a Mihajlovic? No, lui è stato sempre sincero con me. Quando a metà stagione ha cambiato modulo, passando al 4-2-3-1, mi ha chiamato da parte: Marco, per me sei la seconda o terza scelta. Io ho rispettato le sue idee, anche se ovviamente mi è dispiaciuto. Ma nessun rancore con Mihajlovic”.

Poi sul nuovo ruolo e sulle ambizioni con la Fiorentina, rea di un inizio di stagione non ottimale, Benassi si è espresso così.

“Nella fase offensiva ci scambiamo le posizioni, anche se è vero che contro Inter e Samp sono partito trequartista e a Verona ho cominciato da esterno avendo la possibilità di giocare anche a centrocampo. Comunque credo che quello del mio ruolo sia un falso problema.

Cosa abbiamo sbagliato? L’approccio. Siamo sempre andati sotto di due gol. Il riscatto col Verona? Vince il gruppo, Pioli ce lo ha ripetuto fin dal primo momento e la penso come lui. Non solo io però: siamo giovani, abbiamo entusiasmo, remiamo tutti dalla stessa parte.

Stiamo lavorando per arrivare più lontano possibile, magari in Europa. Siamo tutti convinti che potremo toglierci tante soddisfazioni. Di sicuro il nostro obiettivo è quello di diventare una grande squadra”.

 

LASCIA UN COMMENTO