Uno sguardo oltre le Alpi: ben sette 1 a 0 nella 6a di Ligue 1

Ben sette 1 a 0 nella sesta giornata di Ligue 1. Giornata di minimi scarti nel massimo campionato francese. 

BENE BORDEAUX E NANTES, RINASCE IL NIZZA

Ad avviare la serie è il gol di Malcom che permette al Bordeaux di superare il Tolosa in trasferta al minuto 69. Il gol del brasiliano regala un successo prezioso per come si era messa la gara. Il migliore in campo dell’anticipo di venerdì è stato infatti, senza alcun dubbio, Benoit Costil, estremo difensore degli ospiti.

Nella giornata di sabato terminano 1 a 0 tutte e quattro le gare delle 20:00. Esce vittorioso il MontpellierTroyes grazie alla rete di Pedro Mendes al 35′ sugli sviluppi di un corner. Vince il Nantes di Ranieri in casa contro il Caen. Ai canarini basta un bolide di Girotto dai 35 metri per archiviare la pratica bretone e regalare al tecnico nostrano il decimo punto nelle ultime quattro gare. Seguono le vittorie di Guingamp (grazie al gol in extremis di Didot contro il Lille) e Saint-Étienne (di Bamba su rigore la rete che affonda il Digione).

Gli ultimi due 1 a 0 arrivano domenica alle 17:00. Il Nizza supera in trasferta il Rennes grazie a Mario Balotelli, abile ad infilare il portiere avversario alla prima vera occasione da rete disponibile. Il Metz guadagna i primi tre punti in campionato grazie alla vittoria esterna ad Angers. Di Roux il gol decisivo.

LE ECCEZIONI: PSG, MONACO E MARSIGLIA

Ad interrompere la serie di minimi scarti ci pensa il Monaco nel pomeriggio di sabato. I monegaschi battono con un netto 3 a 0 lo Strasburgo al Louis II grazie al gol di Lopes e alla doppietta del solito Falcao. “El Tigre” mette a segno l’ottavo e il nono gol in campionato, un bottino incredibile.

Alle 15:00 di domenica il Marsiglia espugna Amiens grazie alla doppietta di Njie. Il camerunese toglie le castagne dal fuoco a Rudi Garcia dopo le brutte sconfitte con Monaco e Rennes.

Chiude il quadro il discretamente fortunoso 2 a 0 del PSG contro il Lione. Al Parc des Princes servono due autogol ai parigini per superare gli avversari lionesi in una gara tutto sommato equilibrata. Ad inizio ripresa, infatti, erano stati gli ospiti ad andare vicinissimi al vantaggio, ma la traversa aveva salvato Areola dal terra-aria di Dombelé. Col passare dei minuti, gli sfortunati errori di MarceloMorel finiscono per condannare il Lione e a lanciare il PSG verso la sesta vittoria su sei partite.

 

LASCIA UN COMMENTO