Napoli, operazione riuscita per Milik. Intanto Gilardino si propone

Si ripropone la tragedia greca che vede come protagonisti il Napoli e, soprattutto, Milik. Una storia questa che li vede divisi ancora una volta a causa di un infortunio, in una situazione simile a quella dello scorso anno, quando il polacco rimase lontano dal campo per ben 4 mesi.

Oggi l’attaccante si è sottoposto ad un’operazione chirurgica al ginocchio che si è conclusa senza alcuna complicazione.

RIENTRO STIMATO PER FEBBRAIO

Anche quest’anno Milik deve fare i conti con la rottura del crociato anteriore del ginocchio. A cambiare è solo quest’ultimo, che l’anno scorso era il sinistro, mentre oggi è il destro. Secondo quanto riportato da Sky Sport il rientro è stimato per febbraio, pertanto i tempi di recupero sono stimabili intorno ai 4 mesi, tempistiche simili allo scorso infortunio. Nel frattempo Sarri dovrà cercare delle alternative lì in attacco e la società si è già messa al lavoro in vista del mercato di gennaio. Si valuta l’ipotesi Inglese, che sembra la più probabile. Intanto in molti pensano agli svincolati, si pensa ad esempio a Rossi e Gilardino, che si è offerto ai partenopei sui social. Nonostante ciò la società napoletana ha fatto trapelare già che molto probabilmente non prenderà in considerazione queste due ipotesi.

 

LASCIA UN COMMENTO