Romairone, ds Chievo Verona: “Situazione Inglese da valutare…”

L’ennesimo, grave infortunio occorso ad Arkadiusz Milik (rottura del legamento crociato) ha messo in allarme gli uomini mercato del Napoli. Lo stop forzato dell’ariete polacco costringe Cristiano Giuntoli, ds dei partenopei, a ricercare un sostituito da acquisire durante la sessione invernale del calciomercato.

L’indiziato principale, come già svelato in un nostro articolo precedente, potrebbero essere Roberto Inglese, attaccante del Chievo Verona in prestito dal Napoli. Maurizio Sarri, tecnico degli azzurri, avrebbe già dato il suo assenso all’operazione che potrebbe essere definita nei minimi dettagli a partire dalla prossima settimana. Il clamore mediatico che si è sviluppato intorno alla vicenda ha costretto Giancarlo Romairone, ds dei clivensi, a fare chiarezza sulla vicenda.

ROMAIRONE: “INGLESE? L’ACCORDO PREVEDE UNA SUA PERMANENZA”

Roberto Inglese è un titolare assoluto del Chievo Verona di Rolando Maran. L’ariete italiano, infatti, ha disputato tutte le gare di campionato giocate dai veneti siglando 2 reti in 6 gare. Il calciatore, acquistato la scorsa estate da Aurelio De Laurentiis, è attualmente in prestito secco ai gialloblu ma l’ultimo infortunio di Milik potrebbe sconvolgere gli accordi presi dalle due società. Intervistato da Radio Crc, Romairone ha parlato approfonditamente degli ultimi sviluppi di questa vicenda. Ecco le sue parole: “Quello che è stato stabilito col Napoli prevede che il calciatore resti con noi fino a giungo. Speriamo che questo tipo di inconveniente non porti problematiche.”

Possibilità per gennaio? Ecco cosa risponde il dirigente: “Inglese al Napoli a gennaio? E’ uno scenario tutto da verificare anche perché mi piace parlare con fatti concreti. Difficile fare valutazioni adesso in relazione questa situazione. I rapporti tra le società ci sono da sempre. Noi dobbiamo stare attenti tenendo conto delle nostre forze economiche sul mercato. Bisognerà trovare il suo sostituto, in che tempi si vedrà.”

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO