Serie B: il racconto della sesta giornata

La Serie B torna ad infestare le pagine di Ok Calciomercato con le sue palpitanti emozioni. Il campionato cadetto è pronto a turbare i sogni di tantissimi tifosi di calcio italiani. Speranze promozione, bagarre play-off, forche caudine rappresentate dai play-out e l’inferno della retrocessione in Serie C: benvenuti al racconto della sesta giornata.

Il Perugia aggancia in vetta il Frosinone battendolo 1-0 in casa mentre il Palermo si piazza al terzo posto in classifica sconfiggendo la Pro Vercelli, sempre più ultima in classifica.  Il Bari batte la Ternana 3-0 mentre l’Avellino espugna il Piola grazie ad Ardemagni. Situazione critica per il Cesena.

VIRTUS ENTELLA-CARPI 0-0

Il Carpi porta via un punto prezioso da Chiavari contro la Virtus Entella che lo tiene nelle zone alte della classifica. Dopo un primo tempo avaro di emozioni, la gara si ravviva nella ripresa. L’Entella di Castorina va vicinissimo al vantaggio con Pellizzer (colpo di testa salvato sulla linea da Saric) e con il subentrato La Mantia. Gli emiliani di Calabro replicano spaventando Iacobucci con Jelenic e Saric. Gli attacchi di entrambe le compagini non pungono e le due società si dividono la posta in palio. Il Carpi resta a sole due lunghezze dalla vetta con 11 punti incassati in 6 gare mentre i liguri salgono a quota 6.

virtus-entella-carpi-ok-calciomercato

NOVARA-AVELLINO 1-2 (90′ MANIERO;13′, 30′ ARDEMAGNI)

Prima affermazione lontano dalle mura amiche del Partenio per l’Avellino di Novellino che piega al Silvio Piola il Novara di Corini alla secondo sconfitta consecutiva in Serie B. Al 13′ gli ospiti passano immediatamente in vantaggio: Molina mette in mezzo da sinistra, inserimento perfetto tra Chiosa e Troest di Ardemagni che beffa con un tocco sotto Montipò. La giornata di grazie dell’ariete ex Modena prosegue al 30′, quando da pochi passi (dubbia posizione di fuorigioco) fulmina nuovamente il portiere avversario portando i suoi all’intervallo sul doppio vantaggio. Nella ripresa la squadra di Novellino controlla agevolmente le sfuriate offensive dei piemontesi capitolando solo nel recupero: Maniero, infatti, sigla la rete della bandiera per il Novara fissando il risultato finale sul 1-2. Gli irpini si assestano a quota 10 in classifica mentre il Novara resta con 6 lunghezze.

matteo-ardemagni-ok-calciomercato

EMPOLI-CITTADELLA 0-1 (8′ LITTERI)

Clamoroso colpo esterno del Cittadella di Venturato che condanna l’Empoli di Vivarini alla prima sconfitta stagionale. La partita per i toscani non nasce sotto i migliori auspici: al 8′ Litteri è abile a correggere in rete un tiraccio di Kouame regalando il goal vittoria ai veniti. Per tutta la gara l’Empoli prova a pervenire al pareggio ma il palo (tiro di Donnarumma) ed i miracoli di Paleari su missili terra-aria scagliati da Krunic stoppano le velleità da goal degli azzurri. Il Cittadella si arrampica sorprendentemente al quinto posto in graduatoria con 10 punti in sei gare mentre l’Empoli si ferma ad 11.

gianluca-litteri-ok-calciomercato

PERUGIA-FROSINONE 1-0 (23′ DI CARMINE)

Aggancio riuscito. No, non stiamo parlando di un cartone di robot degli anni 80/90, bensì del raggiungimento della vetta da parte del Perugia che, battendo il Frosinone, si abbarbica in vetta alla classifica proprio con i ciociari di Longo. Gli ospiti cominciano alla grande sfiorando il vantaggio almeno in due occasioni ma il primo affondo dei padroni di casa sblocca il risultato: al 23′ bella azione dei ragazzi di Giunti, il cross di Bonaiuto trova la spaccata puntaule di Di Carmine. Perugia avanti sugli avversari. Il Frosinone sfiora il pari con Ciano ma i velenosi contropiedi degli umbri rischiano di far capitolare Bardi nuovamente. Nel finale, il forcing del Frosinone non produce il pareggio tanto sperato. Il Perugia aggancia in vetta i laziali a quota 13 punti.

samuel-di-carmine-ok-calciomercato

BRESCIA-FOGGIA 2-2 (39′ CARACCIOLO, 72′ BISOLI; 47′ FLORIANO, 64′ CHIRICÒ)

Un punto a testa fra Brescia e Foggia nel match del Rigamonti. Partono meglio i padroni di casa ma Caracciolo, in avvio, sbaglia un goal a porta vuota strozzando l’urlo di gioia a tutti i tifosi lombardi. Il capitano delle “Rondinelle” si fa perdonare al 39′: sugli sviluppi di calcio d’angolo, scodellato al centro da Furlan, svetta di testa l’Airone che schiaccia indisturbato firmando il momentaneo vantaggio di Boscaglia. Gli ospiti non giocano male la prima frazione di match sospinti da una prova eccellente di Floriano. È proprio la punta rossonera, in avvio di ripresa, a regalare il pareggio a Stroppa: Floriano salta in velocità Meccariello e trafigge Minelli con un destro imprendibile. La partita volta completamente con il pareggio del Foggia, con gli ospiti che prendono coraggio e campo meritando il vantaggio. Il punto del sorpasso non tarda ad arrivare: al 64′ Floriano ispira Mazzeo che, a sua volta, recapita la sfera in posizione centrale per Chiricò, il calciatore batte di mancino e sigla il 1-2. La gioia dei “Satanelli” dura poco perché Bisoli ristabilisce la definitiva parità al 72′ della ripresa. Un punto che congela entrambe le società a quota 6 punti in classifica.

cosimo-chiricò-ok-calciomercato

BARI-TERNANA 3-0 (11′, 55′ CISSÈ, 20′ IMPROTA)

Vittoria molto importante per il Bari di Grosso che piega con un netto 3-0 la Ternana di Pochesci. Alla prima occasione da rete passano in vantaggio i padroni di casa: l’azione nasce da uno scambio eccellente fra Improta e Fiamozzi,  la conclusione dell’esterno rimane in area di rigore dopo un errore in fase di disimpegno, pallone che arriva sui piedi di Cissé, che all’altezza del dischetto del rigore calcia e supera Plizzari. Il vantaggio galvanizza i padroni di casa che continuano a proiettarsi con continuità nella metà campo ospite trovando il raddoppio al 20′ con Improta: l’attaccante prima duetta con Iocolano, poi sfrutta un’amnesia difensiva di Valjent che spiana la via della porta al bomber biancorosso, il tiro successivo non lascia scampo al portiere avversario. In avvio di ripresa si fanno preferire gli ospiti, desiderosi di riaprire la gara del San Nicola. La mira, però, non è delle più precise. Il Bari ringrazia e cala spietatamente il tris, ancora con Cissé: sponda ancora di Iocolano a liberare il guineano che, a tu per tu con Plizzari, firma la sua doppietta personale. Con la vittoria odierna, il Bari sale a quota 9 mentre la Ternana resta nei bassifondi con 5 punti.

riccardo-improta-ok-calciomercato

VENEZIA-PARMA 0-1 (55′ DI CESARE)

Dominio del Venezia di Inzaghi ma a sorridere è il Parma guidato da D’Aversa. I lagunari non sono riusciti a sfruttare il dominio territoriale dei primi quarantacinque minuti di gioco uscendo sconfitti da Penzo per 0-1. L’occasione più clamorosa per i veneti capita a Marsura che non riesce a siglare il punto del vantaggio per i padroni di casa. I ducali si compattano e, con il minimo sforzo, passano al 55′ con Di Cesare: il difensore ex Chelsea corregge in rete l’angolo di Scozzarella con un perfetto colpo di testa. Punti fondamentali per il Parma che ferma a quota tre la serie di sconfitte consecutive portandosi a 9 lunghezze in graduatoria. Il Venezia esce sconfitto per la prima volta in questa Serie B e resta fermo a quota 7.

valerio-di-cesare-ok-calciomercato

CREMONESE-PESCARA 0-0

Giusto pari tra Cremonese e Pescara al termine di una gara dai due volti. I grigiorossi allenati da Tesser dominano nel primo tempo ma non riescono a passare con Piccolo e Pesce (traversa). Nella ripresa vengono fuori gli abruzzesi che non trovano la vittoria con Brugman (palo) e Kanoute. Piccola curiosità meramente statistica: era dal 2014 (Parma-Cagliari) che Zeman non faceva registrare uno 0-0 in Italia. Un punto a testa che porta la Cremonese a quota 8 mentre il Pescara tallona i lombardi a 7.

cremonese-pescara-ok-calciomercato

SALERNITANA-SPEZIA 2-0 (18′, 68′ RODRIGUEZ)

La Salernitana di Bollini batte con un netto 2-0 lo Spezia di Gallo ed emerge dalle sabbie mobili della classifica. Sono gli spezzini ad andare vicino al vantaggio in apertura di match con Acampora che non trova la via della rete. Goal sbagliato, goal subito: al 18′ Rodriguez batte Di Gennaro con un preciso destro in diagonale su sponda aerea di Bocalon. Sprocati sfiora il colpo del KO poco dopo mentre il solito Acampora vede infrangersi sul legno le speranze del pari. A chiudere i conti pensa ancora Rodriguez che al 68′ devia in rete un tiro-cross di sinistro in diagonale di Vitale. Lo Spezia, con orgoglio, prova a riaprire un match nato sotto i peggiori auspici ma la sfortuna, vestitasi da palo, nega la rete anche a Marilungo fissando il risultato sul 2-0. I campani, cinici e fortunati negli episodi chiave, salgono a quota 7 agganciando proprio i luguri.

alejandro-rodriguez-ok-calciomercato

CESENA-ASCOLI 0-2 (84′ VARELA, 88′ BALDINI)

Guai in vista per Camplone ed il suo Cesena: grazie a due reti nel finale di match, l’Ascoli s’impone in terra romagnoli emergendo dalla zona rossa della classifica. Per i bianconeri, invece, continua la permanenza nei bassifondi della graduatoria almeno fino alla prossima tornata di campionato. Partita soporifera nei primi quarantacinque minuti con le due squadre che creano davvero poco. Nel secondo tempo Jallow prova a fare tutto solo ma la mira non è delle migliori; dall’altra parte risponde Favilli che dalla distanza calcia di poco a lato. Gli ospiti guidata da Maresca passano al 84′: Varela dal limite fa partire un gran tiro che s’insacca nell’angolo lontano. Il Cesena tenta di arrivare al pareggio ma è ancora il “Picchio” a gonfiare la rete con il perfetto arcobaleno tracciato da Baldini quattro minuti dopo. La vittoria porta i bianconeri a quota 6 in classifica relegando al penultimo posto il Cesena con 4 punti. Camplone è sempre più a rischio…

lucas-varela-ok-calciomercato

PALERMO-PRO VERCELLI 2-1 (25′, 51′ NESTOROVSKI; 20′ BIFULCO)

Il Palermo batte la Pro Vercelli nel monday-night e si appropria della seconda posizione dietro al duo di testa. Al 20′ gli ospiti passano avanti con Bifulco che ribadisce in rete una corta respinta di Posavec. Passano però appena cinque minuti e il Palermo ha già pareggiato, con il solito Nestorovski, che salta con una finta Bergamelli e infila Marcone con una gran sinistro. Una volta raggiunto il pari, la squadra di Tedino inizia a dominare e raddoppia ad inizio ripresa ancora grazie al perfetto sinistro di Nestorovski al 51′, imbeccato in verticale dall’ottimo Chochev. La Pro sfiora il pari ma non riesce a raggiungerlo. I rosanero salgono al terzo posto mentre continua il triste campionato della Pro Vercelli.

LA CLASSIFICA

LASCIA UN COMMENTO