Lazio, dopo cinque anni parla Grifo: “Ero ad un passo”

Vincenzo Grifo fa parte di quella folta schiera di italiani nati in Germania che stanno conquistando la Bundesliga, tra Caligiuri in campo e Tedesco in panchina. Lui, nato in Germania da mamma pugliese e padre siciliano, gioca nel Borussia Mönchengladbach e a 24 anni è uno dei tanti giovani interessanti della sua generazione in Bundes, ma le cose sarebbero potuto andare diversamente nel 2012.

“UN GIORNO FORSE TORNERÒ IN ITALIA”

Lo stesso Vincenzo Grifo svela ai microfoni di Fox Sports il bivio affrontato cinque anni fa, appena diciannovenne. Svincolato dopo la trafila nelle giovanili del Kalsruhe dovette scegliere tra il ritorno nella terra d’origine e la soluzione vicina: “Nel 2012 mi voleva la Lazio. Mi voleva il ds Tare. Devo dire che quello biancoceleste è un bel club, ma all’epoca ero molto giovane e decisi di andare all’Hoffenheim, vicino a casa mia, preferendo restare in zona”. Dopo l’Hoffenheim, c’è stata la definitiva esplosione al Friburgo e quindi il salto di livello quest’estate con il passaggio al Borussia Mönchengladbach: “Al Gladbach sto molto, molto bene, e sono fiero di giocare per un club così importante e storico. Ma chissà, forse un giorno giocherò in Italia”.

LASCIA UN COMMENTO