Di Francesco a ruota libera: “Roma scelta di cuore, e sul Napoli…”

Manca poco al big match tra Roma e Napoli, e gli animi cominciano già a scaldarsi. Una partita del genere, all’ottava giornata, dopo la pausa per le nazionali, è una di quelle da non sbagliare, una di quelle che possono determinare una stagione.

Non è dello stesso avviso Eusebio Di Francesco, che ai margini dell’evento “Festival del Calcio”, è intervenuto sui temi più svariati, dal Napoli alle motivazioni che l’hanno spinto a tornare a Roma.

“SPAREGGIO SCUDETTO? DIREI DI NO, MA PARTITA FONDAMENTALE SÌ”

Il Napoli di Sarri arriverà a Roma per continuare la striscia di imbattibilità, ma dall’altra parte troverà una squadra ambiziosa, intenzionata a non lasciare punti, soprattutto in casa.

“Vogliamo rimanere attaccati là in alto, e questa gara ha un gusto particolare. La squadra da battere è sempre la Juventus, Roma e Napoli sono quelle che stanno provando da anni ad intaccare quel primato”

Inoltre, sollecitato sulle differenze tra le due squadre, Di Francesco non si è lasciato scappare l’occasione per una frecciatina ai tornei estivi:

“Serve tempo per trasmettere un’idea di gioco, accade lo stesso in un’azienda. Ricordiamo da dove Sarri è partito, il sistema di gioco che ha adottato all’inizio. Chi gli e’ stato dietro ha saputo aspettarlo e capirne le qualità. Noi siamo partiti in ritiro e poi siamo andati subito in tournée, lavorando poco” 

“AVEVO ALTRE OFFERTE, MA LA ROMA È STATA UNA SCELTA DI CUORE”

Di Francesco è un allenatore piuttosto quotato nel calcio nostrano, e come da sua stessa ammissione, quest’estate non sono mancate le offerte:

“Avevo altre opportunità ma non era scattata la scintilla. Ho scelto la Roma molto per sentimento, per il desiderio di allenare una squadra ed in una piazza che mi ha dato tanto”

LASCIA UN COMMENTO