Napoli, Insigne rivela: “Scartato da Toro ed Inter perché troppo basso”

Lorenzo Insigne è il simbolo del Napoli ed uno dei talenti più fulgidi del calcio italiano.

Brevilineo e tecnicamente abilissimo, ha tutte le qualità che ci si possa aspettare da un fantasista moderno. Non è un caso che Sarri l’abbia scelto come punto cardine del suo progetto tecnico partenopeo. Qualche anno fa però, due club di Serie A l’avevano valutato diversamente.

INSIGNE: “TORO E INTER MI SCARTARONO PERCHÉ TROPPO BASSO”

A rivelarlo è stato lo stesso giocatore. In un’intervista nel canale Dugout del Napoli, Insigne ha parlato di come da giovane la sua piccola statura sia stata determinante per le scelte di chi lo visionava.

“Il calcio mi ha spezzato il cuore per la prima volta quando fui scartato da Torino e Inter perché dicevano che fossi troppo basso. Ma sono contento, perché questo ha contribuito a realizzare il sogno di giocare col Napoli”.

Evidentemente, l’azzurro del San Paolo era nel destino del fantasista di Frattamaggiore. Quel che è certo, è che ora i granata ed i nerazzurri si staranno mangiando le mani. Esempi come quello del 26enne fanno capire quanto possano essere importanti degli errori di valutazione. Poco male per Insigne, capace comunque di trovare la sua piccola, grande dimensione.

LASCIA UN COMMENTO