Serie B: il racconto dell’ottava giornata

La Serie B torna ad infestare le pagine di Ok Calciomercato con le sue palpitanti emozioni. Il campionato cadetto è pronto a turbare i sogni di tantissimi tifosi di calcio italiani. Speranze promozione, bagarre play-off, forche caudine rappresentate dai play-out e l’inferno della retrocessione in Serie C: benvenuti al racconto dell’ottava giornata.

Che confusione in Serie B! La classifica del campionato cadetto appare cortissima ed intricata: Empoli (vittorioso sul Foggia), Palermo e Frosinone sono appaiate al primo posto a quota 14. Dietro il triunvirato, si apre un trenino composto da Perugia, Cittadella, Venezia ed Avellino che inseguono ad una sola lunghezza di distanza. Pescara, Carpi e Spezia arrancano mentre in coda Cesena e Pro Vercelli regalano segni di vita importanti. Male Brescia e Foggia.

SALERNITANA-ASCOLI 0-0

Allo stadio Arechi di Salerno, i padroni di casa della Salernitana impattano 0-0 contro l’Ascoli di Maresca. Partita equilibrata per tutto il primo tempo: i granata segnano due volte ma in entrambi i casi la bandierina del guardialinee è implacabile e blocca la festa del pubblico casalingo. Al 26′ gli ospiti potrebbero passare in vantaggio dagli undici metri ma Rossetti non sfrutta la massima punizione. Nella ripresa Lanni, inoperoso per tutto il primo tempo, alza il muro su Bocalon e Rodriguez fissando il risultato sullo 0-0. Un punto a testa che non fa classifica: le due squadre si fermano rispettivamente a 9 ed 8 punti.

alejandro-rodriguez-ok-calciomercato

CESENA-SPEZIA 1-0 (32′ SCHIAVONE)

Buona la prima per Castori sulla panchina dei romagnoli. Il suo nuovo Cesena, infatti, batte a fatica lo Spezia tornado alla vittoria in campionato. Ritmi altissimi nel primo tempo ma pochissime occasioni da rete. La svolta, arriva al 32′: ci pensa il numero 8 di casa, Schiavone, a battere Bassi con un tiro al volo centrale dagli sviluppi di un corner. Nella ripresa Agliardi si salva in extremis sul colpo di testa Ceccaroni, poi Konè butta al vento la palla del raddoppio centrando i guantoni di Bassi da posizione ravvicinata. Al 72′ si registra l’esordio di Gilardino con i liguri. Con questa vittoria, il Cesena aggancia il treno delle ultimo a quota 7 mentre la squadra di Gallo rimane con 10 lunghezze.

cesena-spezia-ok-calciomercato

PESCARA-CITTADELLA 1-2 (37′ BENALI; 2′ ADORNI, 18′ SIEGA)

Cade in casa il Pescara di Zeman sotto i colpi del Cittadella targato Venturato. Il lunch-match dell’Adriatico si mette subito male per i padroni di casa: al 2′ corner calciato da Bartolomei, Adorni anticipa tutti e, di testa, batte Pigliacelli. La reazione del Pescara arriva al 9’ con Benali, che dribbla tre avversari e arriva alla conclusione di sinistro da dentro l’area ma trova l’ottima respinta di Alfonso. L’occasione fallita dagli abruzzesi è il preludio al goal dei veneti: al 18′ Siega elude il fuorigioco pescarese presentandosi davanti all’estremo difensore biancazzurro, il tiro non lascia scampo a Zeman. 0-2 in meno di venti minuti. Il pubblico fischio ma al 37′ Benali, il migliore dei suoi, si procura e trasforma il rigore del 1-2 dando speranza al pubblico casalingo. Nella ripresa il Pescara tenta il forcing per giungere al pari ma il Cittadella si difende con ordine e porta a casa i tre punti. La società di Sebastiani resta quota 10 mentre i granata arrivano a 13 punti in classifica.

cittadella-ok-calciomercato

PALERMO-PARMA 1-1 (10′ LA GUMINA; 71′ GAGLIOLO)

Pareggiano Palermo e Parma al Barbera. Nel capoluogo siciliano, Tedino e D’Aversa si spartiscono la posta in gioco. Non si accontenta nessuno del risultato: i rosanero agganciano al secondo posto l’Empoli mancando la testa della classifica mente il Parma sale a quota 11. Nel primo tempo sono i padroni di casa a martellare i crociati: dopo varie occasioni, arriva la prima rete in campionato di La Gumina. Il palermitano raccoglie palla da Dawidowicz e calcia imparabilmente verso Frattali siglando il momentaneo vantaggio. L’autore del goal potrebbe siglare la sua personale doppietta poco dopo ma Pomini ci mette una pezza. Nella ripresa il Parma preme scoprendosi ai contropiedi dei padroni di casa. Al 71′, però, Gagliolo acciuffa il punto del pari: il difensore è bravo a sfruttare di testa il cross di Scozzarella su punizione. nel recupero il Parma ha la grande occasione: rovesciata di Lucarelli sulla traversa e poi rete di nuovo di Gagliolo, ma l’arbitro aveva già fischiato. Finisce 1-1.

antonino-la-gumina-ok-calciomercato

VIRTUS ENTELLA-BRESCIA 3-0 (29′ DE LUCA, 68′ BRIVIO, 88′ LA MANTIA)

La Virtus Entella asfalta il Brescia fra le mura amiche del Comunale con un perentorio 3-0. In avvio si fanno preferire gli ospiti ma la conclusione di Machin al 14′ termina di poco a lato. Al 29′ De Luca spezza l’equilibrio: Eramo lo serve con un perfetto traversone dalla destra, che la punta devia in rete con un preciso stacco di testa, sorprendendo tanto i difensori quanto il portiere del Brescia. i padroni di casa prendono coraggio ma Bisoli li spaventa con un tentativo pericoloso. Nella ripresa, però, Brivio segna il punto del 2-0: punizione rasoterra, la barriera bresciana si apre in malo modo, Minelli rimane immobile e finisce per osservare la sfera che termina la propria corsa in fondo al sacco. Poco dopo le “Rondinelle” potrebbero riaprire la gara ma il neo entrato Rinaldi preferisce la soluzione più difficile cestinando l’occasione da rete. Il calciatore di Boscaglia sbaglia, quello di Castorina cala il tris: al 88′ La Mantia, servito da Crimi con una punizione battuta rapidamente, salta anche il portiere per poi insaccare a porta vuota. I liguri toccano quota 12 in classifica mentre i lombardi restano a 10 punti.

virtus-entella-ok-calciomercato

BARI-AVELLINO 2-1 (67′ IMPROTA, 72′ GALANO; 65′ KRESIC)

Sono quattro su cinque le vittorie messe a referto al San Nicola dal Bari di Grosso. A farne ne spese, stavolta, è l’Avellino di Novellino. Prima frazione di match molto equilibrata con gli irpini che non si limitano a controllare le sfuriate dei padroni di casa ma sfiorano la rete del vantaggio al 21′ ed al 32′ con Molina e Laverone. Nei secondi quarantacinque minuti di gioco, gli irpini colgono il vantaggio: Kresic, in sospetto fuorigioco, sfrutta un tiro dalla distanza di Bidaoui. La reazione del Bari è rabbiosa e capovolge il parziale del San Nicola: al 67′ Improta, sempre lui, calcia da venti metri siglando il pareggio. Cinque minuti dopo, invece, Galano prima si conquista il calcio di rigore e successivamente lo trasforma regalando altre tre punti preziosissimi all’ex campione del mondo. Con la vittoria odierna, il Bari sale a quota 12 posizionandosi sotto all’Avellino che rimane a 13.

riccardo-improta-ok-calciomercato

NOVARA-FROSINONE 2-1 (51′ CHAIJA, 66′ AUT. BEGHETTO; 87′ SODDIMO)

Cade anche il Frosinone per mano del Novara determinando una classifica cortissima. Al Piola vince meritatamente la squadra guidata da Corini, i ragazzi di Longo sono stati soggiogati dalla voglia dei piemontesi, veri dominatori dei novanta minuti. Il primo tempo è un assolo del Novara ma Bardi riesce a disinnescare le minacce portate dai padroni di casa. Nel secondo tempo, la storia non cambia: al 51′ Chaija, entrato dalla panchina, sfrutta l’assopimento della difesa canarina ed anticipa tutti siglando il vantaggio. Al 66′ Beghetto corregge nella propria porta regalando il doppio vantaggio agli azzurri. Non serve a nulla, nel finale, il tracciante velenoso da calcio d’angolo disegnato da Soddimo che beffa Montipò. Termina 2-1 per i padroni di casa: con l’affermazione importante del posticipo domenicale, il Novara sale a quota 10 mentre il Frosinone fallisce la fuga solitaria restando a 14 punti.

moutir-chajia-ok-calciomercato

VENEZIA-CARPI 2-0 (38′ MARSURA, 75′ PINATO)

Il Venezia di Inzaghi giustizia in casa il Carpi di Calabro cogliendo la prima vittoria della stagione al Penzo. Primo tempo dominato dai lagunari ma la tecnica del Carpi esce fuori all’improvviso spaventando i padroni di casa. Al 38′ cambia il parziale nel capoluogo veneto: pasticcio BroscoLigi che si scontrano consentendo a Marsura di infilarsi e trafiggere Colombi in diagonale per il meritato 1-0. Nel secondo tempo gli ospiti si rendono più pericolosi Saric, Verna e Mbakogu ma il muro veneziano resiste all’onda d’urto dei rivali. Al 75′ Pinato, neo entrato, piazza il punto del 2-0 con un preciso destro da fuori area che trafigge imparabilmente Colombi. Il Venezia si dimostra la neopromossa più temibile piazzandosi al sesto posto con 13 punti in sei gare mentre gli emiliani subiscono il sorpasso degli odierni rivali rimanendo a quota 11.

davide-marsura-ok-calciomercato

CREMONESE-TERNANA 3-3 (9′ PICCOLO, 70′ SCAPPINI, 88′ MOKULU; 42′ CARRETTA, 45′ SIGNORINI, 47′ ALBADORO)

Pioggia di goal allo Zini fra i padroni di casa della Cremonese e gli ospiti della Ternana. Al termine della gara, Tesser e Pochesci si spartiscono la posta in palio facendo palpitare entrambe le tifoserie. Partono meglio i lombardi che passano in vantaggio al 9′ con il calcio di rigore realizzato da Piccolo. La Ternana gioca benissimo per tutto il primo tempo ma la porta avversaria sembra stregata. Gli umbri raccolgono i frutti di un sostanziale dominio territoriale al calar del primo tempo: al 42′ Carretta non sbaglia davanti a Ravaglia, al 45′ ed al 47′ due colpi di testa di Signorini e Albadoro ribaltano completamente il match fissando il parziale dei primo quarantacinque minuti sul 1-3. Nella ripresa i grigiorossi cambiano atteggiamento, risultando più propositivi: al 70′ il tiro di Scappini viene deviato in porta da Valjent e sul finire di gara il cross di Renzetti viene spinto in porta dal colpo di petto ravvicinato di Mokulu. È 3-3 allo Zini: i lombardi salgono a quota 10 mentre la Ternana conta 7 punti in classifica.

benjamin-mokulu-tembe-ok-calciomercato

EMPOLI-FOGGIA 3-1 (59′, 66′ CAPUTO, 73′ DONNARUMMA; 82′ MAZZEO)

L’Empoli è primo grazie all’attuale re dei bomber: Ciccio Caputo. Nel primo tempo i toscani attaccano ma Chiricò e Fedato impensieriscono costantemente la retroguardia di Vivarini. Il match cambia con l’avvento del secondo tempo: al 59′ Pasqual crossa rasoterra trovando la spaccata puntuale di Caputo. Sette minuti dopo, il bomber della Serie B (8 reti) viene messo a tu per tu con Guarna da Ninkovic: 2-0. Al 73′ completa la festa Donnarumma che, di testa, indirizza imparabilmente. Il goal della bandiera per i ragazzi di Stroppa arriva al 82′ con il solito Mazzeo che risolve un batti e ribatti in area azzurra. L’Empoli sfrutta le debacle di Perugia e Frosinone piazzandosi al primo posto in classifica a quota 14. Il Foggia resta in zona calda con 7 punti.

francesco-caputo-empoli-ok-calciomercato

PERUGIA-PRO VERCELLI 1-5 (69′ BELMONTE; 5′ LEGATI, 72′, 76′ CASTIGLIA, 91′ VIVES, 94′ MORRA)

Dopo quasi un anno cade l’imbattibilità casalinga del Perugia. Al Curi, la Pro Vercelli di Grassadonia strapazza i “Grifoni” con un netto 1-5. La gara parte subito in salita per i ragazzi di Giunti: sugli sviluppi di calcio d’angolo, Legati anticipa tutti regalando il vantaggio ai piemontesi. I padroni di casa tentano di pervenire al pari ma Di Carmine non riesce a ribadire in rete un pallone vacante. La stella avversa si abbatte sugli umbri poco dopo: Pajac rifila una gomitata a Vajushi e lascia il Perugia in dieci. Nella ripresa, nonostante l’inferiorità numerica, i padroni di casa raggiungono il pareggio: con la punizione laterale di Colombatto deviata in rete di testa da Belmonte. Ma la gioia del pareggio dura tuttavia ben poco, visto che nella squadra di Grassadonia (espulso per proteste) si scatena Castiglia che mette a segno una doppietta: prima ha sfruttando un traversone di Berra per infilare Rosati svettando tra Volta e Del Prete, e successivamente finalizzando un contropiede di Morra. Nel finale, la debacle di Giunti si completa: al 91′ Vives trasforma dagli undici metri il pallone del 1-4 e al 94′ Morra arrotonda, in torsione aerea, il risultato fissandolo sul 1-5 finale. 8 punti per la Pro, Perugia fermo a 13 e scavalcato da diverse squadre.

luca-castiglia-ok-calciomercato

LA CLASSIFICA: 
Pos Club PG Pts
1 Empoli 8 14
2 Palermo 8 14
3 Frosinone 8 14
4 Perugia 8 13
5 Cittadella 8 13
6 Venezia 8 13
7 Avellino 8 13
8 Bari 8 12
9 Virtus Entella 8 12
10 Parma 8 11
11 Carpi 8 11
12 Cremonese 8 10
13 Pescara 8 10
14 Novara 8 10
15 Brescia 8 10
16 Spezia 8 10
17 Salernitana 8 9
18 Pro Vercelli 8 8
19 Ascoli 8 8
20 Ternana U. 8 7
21 Foggia 8 7
22 Cesena 8 7

LASCIA UN COMMENTO