Torino, Cairo annuncia: “Il vice Belotti lo abbiamo già”

In occasione del 18˚ Premio Cairo a Milano, Urbano Cairo, presidente del Torino, ha affrontato vari temi di attualità legati ai granata e non solo. Dall’avvio di stagione alla Nazionale: di seguito le dichiarazioni in questione.

“RINNOVO DI MIHAJLOVIC LEGATO AI RISULTATI”

“Il bilancio di inizio stagione è positivo, siamo al sesto posto in campionato e abbiamo buttato qualche punto, anche a causa della nuova tecnologia della quale sono un assoluto fautore e un sostenitore. Con il tempo sarà utilizzata sempre meglio dai nostri arbitri che sono molto bravi”.

Mihajlovic? Abbiamo un contratto con lui fino al 2018 con diverse ipotesi legate ai risultati. Se raggiungeremo l’Europa il rinnovo sarà fatto in automatico”.

“Non credo che stiamo subendo molto: pesano tanto i quattro gol presi dalla Juventus, ma la difesa è buona, devono essere soltanto oliati i meccanismi visto che ci sono molti giocatori nuovi. Lyanco e N’Koulou stanno facendo bene, così come Ansaldi che è molto affidabile. Anche Sirigu sta facendo ottime cose. Non penso prenderemo un nuovo attaccante a gennaio. Abbiamo preso Sadiq e abbiamo Niang che può fare anche la punta. Il nostro attacco è ottimo, con Belotti, che da quello che mi dicono sta migliorando molto e toglierà le stampelle nei prossimi giorni, Ljajic, che ha già fatto 3 gol, Niang, che ha dato segnali forti e sul quale punto tanto. Poi c’è il solito buon Iago Falque, con Berenguer che deve migliorare e farà bene, Boye e Sadiq. Inutile comprare un altro attaccante importante quando poi con Belotti in rosa non giocherebbe mai”.

“Ho visto Ventura al Filadelfia per la partita contro la Macedonia, poi non l’ho risentito. Ottimo essere testa di serie ma adesso dobbiamo concentrarci per vincere ancora”.

LASCIA UN COMMENTO