Lazio, immagini antisemite esposte allo stadio: FIGC apre inchiesta

La Figc ha aperto un’inchiesta per indagare sulle immagini antisemite esposte allo Stadio Olimpico. Le foto ritraenti Anna Frank con la maglietta della Roma sarebbero state esposte nell’ultima gara di campionato.

COSA È ACCADUTO?

Gli ultras della Lazio che si trovavano in Curva Sud in occasione della partita contro il Cagliari hanno pensato bene di mettere in atto questa bravata. La cosa, probabilmente, è sfuggita di mano ed ha avuto un eco mediatico notevole. In Figc si è convinti di aver valicato il confine dello sfottò. La Società Sportiva Lazio ha preso le distanze da quanto accaduto, tanto che il presidente Lotito, dirigenti e Wallace e Felipe Anderson come rappresentanti della rosa, hanno fatto visita alla Sinagoga di Roma ponendo una corona di fiori come gesto di scuse ufficiali. In campo, allo stadio Dall’Ara per la sfida contro il Bologna, la Lazio indosserà nel riscaldamento una maglietta con la foto di Anna Frank per onorarne la memoria. La Figc ha inoltre disposto un minuto di silenzio in memoria della Shoah prima del calcio d’inizio di tutte le partite di Serie A, Serie B e Lega Pro. In aggiunta, verrà letto un brano del diario di Anna Frank: “Vedo il mondo mutarsi lentamente in un deserto, odo sempre più forte l’avvicinarsi del rombo che ucciderà noi pure, partecipo al dolore di milioni di uomini, eppure, quando guardo il cielo, penso che tutto si volgerà nuovamente al bene, che anche questa spietata durezza cesserà, che ritorneranno l’ordine, la pace e la serenità”.

LASCIA UN COMMENTO