Serie A: i Top e Flop della dodicesima giornata

Giornata piovosa, giornata pericolosa. Ne sanno qualcosa Napoli ed Atalanta, impantanate rispettivamente al Bentegodi e all’Atleti Azzurri. Forse ne sa qualcosa di più la Lazio, costretta a rinviare la disputa con l’Udinese a causa di un violento acquazzone che ha colpito la Capitale già dalla mattina.

Nonostante le condizioni (climatiche) avverse, la dodicesima giornata di Serie A non è stata priva di spunti interessanti. Innanzitutto, regala il Benevento alla storia, conferma l’annus horribilis di Marek Hamsik e mette nei guai Bucchi e Juric.


TOP
SIMONE VERDI

Che la 12esima non fosse una giornata come le altre, lo si era visto già da sabato pomeriggio, quando Simone Verdi ha scritto il suo nome nel libro dei record. Doppietta su punizione, con due piedi diversi: nessuno come lui nella storia del calcio.

GERSON

Giornata importante anche per la Roma, che torna da Firenze con 3 punti e un Gerson in più. Prestazione maiuscola, doppietta a parte, che sa di rivincita dopo le tante, meritate, critiche. Da gustare la seconda marcatura, risultato di una mente lucida e serena.

gif (2)

DUVAN ZAPATA

Vince da solo il Derby della Lanterna, senza neanche prendersi il disturbo di fare gol. Lotta, sgomita, va su tutti i palloni e lavora 90’ per la squadra. I due assist sono solo la conseguenza di una partita di grande sacrificio. Inizio di stagione devastante per uno dei più sottovalutati attaccanti del campionato.


FLOP
BENEVENTO

Benevento come il Manchester United. Questo è il verdetto di queste prime 12 di Serie A. Sì perché toppare la prima dozzina di match di fila è roba per pochi, per due esattamente. Il caso ha voluto che ad eguagliare i Red Devils anni 30, fossero gli Stregoni di De Zerbi. E pensare che per più di un tempo il gol di Ciciretti ha dettato legge all’Allianz Stadium…

gif

MAREK HAMSIK

Continua l’annus horribilis del capitano del Napoli. Ancora ad una rete di distanza dal fatidico record di Maradona che sembra aver ottenebrato la lucidità tipica di Marek Hamsik. Napoli bloccato sullo 0-0 dal solito, roccioso, Chievo versione casalinga, ed ennesima bocciatura per lo slovacco.

Fonte dati: Squawka.com
Fonte dati: Squawka.com

BUCCHI E JURIC

Turno amaro, amarissimo, per Sassuolo e Genoa. Per entrambe è arrivata l’ottava sconfitta stagionale, e per entrambe è probabilmente arrivato il momento di cambiare allenatore. Per Juric ormai è ufficiale ma dopo la debacle in casa con il Milan, anche per Bucchi i giochi appaiono fatti.


POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

LASCIA UN COMMENTO