Uno sguardo oltre le Alpi: pioggia di gol nel 12° turno di Ligue 1

La 12a giornata  di Ligue 1 ha regalato agli appassionati una valanga di reti. Il conto totale del turno è di 34 realizzazioni, una media di 3,4 a partita

La cosa che più colpisce è che ben 21 di queste provengano da sole quattro partite e da sole quattro squadre. PSGMonacoLioneMarsiglia stravincono le rispettive sfide e si lanciano verso il prosieguo del campionato. I parigini distruggono per 5 a 0 l’Angers grazie alle doppiette di CavaniMbappé, cui si somma il gol di Draxler.

21 RETI DALLE PRIME 4 DELLA CLASSE, FINALMENTE BIELSA!

Il Monaco, orfano di Falcao, ne rifila 6 (senza subirne) al malcapitato Guingamp in virtù delle reti di Carrillo (2), Traoré (2), KeitaFabinho. Il risultato più roboante di giornata è senz’altro il pokerissimo del Lione nel Derby del Rodano, giocato in trasferta a Saint-Étienne. Sugli scudi un sontuoso Nabil Fekir, sempre più trascinatore dei “Gones”. Il franco algerino provoca un’invasione di campo dei tifosi di casa a seguito dell’esultanza “alla Messi” dopo il 5° gol lionese.

Stesso punteggio (5 a 0) anche per il Marsiglia di Rudi Garcia, che sfalda la (ormai ex) miglior difesa del campionato del Caen grazie ad uno scatenato Thauvin. Il fantasista marsigliese realizza due reti e un assist a Mitroglu. Di Luiz Gustavo Sanson le altre due marcature.

Torna a vincere il Nantes di Ranieri, 2 a 1 in casa contro il Tolosa. Continua la filosofia del “minimo scarto” per il tecnico italiano. Un autogol di Toulalan regala la terza vittoria consecutiva al Rennes contro il Bordeaux. Dopo un primo tempo senza reti, il Troyes colpisce per tre volte lo Strasburgo nella ripresa con Suk, Khaoui Niané.

Danilo Avelar regala, con una meravigliosa acrobazia allo scadere, il pareggio all’Amiens sul campo del Montpellier (di Sio la rete dei padroni di casa). Mario Balotelli assoluto protagonista nel ritorno alla vittoria del Nizza in campionato contro il Digione. La punta italiana realizza il rigore che permette ai suoi di vincere al 40′ e nel finale si fa espellere per un fallo sconsiderato a centrocampo. Mario, tout simplement.

Torna a vincere il Lille di Bielsa. I “Dogues” espugnano (3 a 0) il campo del Metz fanalino di coda, conquistando un successo che mancava dalla prima giornata di campionato contro il Nantes.

 

LASCIA UN COMMENTO