Torino, Cairo fissa gli obiettivi: “Voglio l’Europa! Belotti? Resta con noi”

Il Torino di Sinisa Mihajlovic ed Urbano Cairo è reduce dall’ottimo pareggio di San Siro contro l’Inter di Luciano Spalletti. La rete del vantaggio di Iago Falque, raggiunta da Eder, ha regalato un punto in più alla classifica dei granata.

I piemontesi, attualmente, gravitano a ridosso della zona europea avendo messo insieme 17 punti in 12 gare di campionato. L’ottavo posto, però, non sembra soddisfare completamente il numero uno del club che, con le sue dichiarazioni, lancia la sfida alle possibili rivali europee regalando inoltre numerosi spunti.

CAIRO: “MIHAJLOVIC HA AVUTO QUELLO CHE VOLEVA. OTTIMA PROVA A MILANO!”

Urbano Cairo non si nasconde. Il vulcanico patron dei granata è intervenuto nella trasmissione Tiki Taka tracciando la via che dovrà seguire il suo Torino nel prossimo futuro. Tanti gli argomenti, moltissimi gli spunti interessanti usciti fuori dal fiume di parole che ha abbeverato la curiosità di moltissimi appassionati. L’attuale stato di forma della squadra, il rapporto con Mihajlovic, la possibile partenza di Belotti ed il sogno europeo. Ecco tutte le parole del presidente dei piemontesi: “Il Toro era in palla, ha fatto una grande partita davanti a uno stadio tutto esaurito, ma avevo già visto la squadra molto migliorata una settimana prima contro il Cagliari. A Milano non abbiamo mollato di un millimetro e abbiamo giocato per vincere, i tre punti sarebbero stati meglio, abbiamo avuto l’occasione per andare sul doppio vantaggio ma credo che il pareggio sia giusto: sono stato contento della prestazione che è stata molto vogliosa e non ho rimpianti particolari”.

Sogno chiamato Europa League: “Senza la qualificazione in Europa League sarebbe un fallimento? L’obiettivo l’abbiamo fissato fin dall’anno scorso – risponde il presidente del Torino -. Abbiamo fatto una campagna acquisti importante, dando all’allenatore la squadra che voleva e lui l’ha riconosciuto. Adesso dobbiamo essere tutti uniti e compatti per puntare all’obiettivo: vedremo come andrà il campionato ma vogliamo tornare in Europa”.

Il rapporto con Sinisa Mihajlovic ed il possibile esonero. Cairo nega: “Noi non ci abbiamo pensato minimamente. Il nostro allenatore era in un momento di difficoltà ma l’abbiamo sempre appoggiato. Se era in bilico dopo il 4-0 subito nel derby? Assolutamente no. La sconfitta patita contro la Juventus è arrivata dopo una buona striscia di partite e in più contro i bianconeri abbiamo giocato in dieci quasi tutta la gara, dunque quello è un match che non fa molto testo. Per alcune sconfitte non si mette in dubbio il progetto con Mihajlovic che è almeno biennale”.

La voglia di tenersi stretto Belotti: “Offerte per Belotti? Da quando è iniziata la stagione non abbiamo più parlato con nessuno. L’obiettivo suo è quello di fare molto bene qui e non si è più parlato di mercato. Il Milan? Con tutto il rispetto per il club rossonero, il Gallo sta bene qui con noi”.

 

 

LASCIA UN COMMENTO