Il Piccolo Mozart dice stop: Tomas Rosicky appende gli scarpini al chiodo

Sapevo che questo momento sarebbe arrivato. La mia mente si preparava a giocare le partite, ma il mio corpo si rifiutava. Ho amato il calcio, ho avuto una grande carriera e ho deciso di smettere definitivamente. Vorrei ringraziare lo Sparta Praga per avermi lanciato nel mondo del calcio e avermi permesso di salutarlo nel posto che ho amato di più“.

Con queste parole Tomas Rosicky annuncia la fine della propria carriera da calciatore. Uno dei più talentuosi giocatori cechi di sempre appende gli scarpini al chiodo, al termine di una carriera tormentata dagli infortuni.

IL TWEET
IL PALMARES

Professionista dal 1998, il Piccolo Mozart ha indossato le maglie di Sparta Praga, Borussia Dortmund, Arsenal e di nuovo Sparta, oltre a 105 presenze e 23 gol con la Repubblica Ceca. Eletto tre volte giocatore ceco dell’anno (2001, 2002 e 2006), Rosicky ha vinto due campionati cechi, una Bundesliga, due FA Cup e due Community Shield. E chissà quante altre soddisfazioni avrebbe incassato se la Dea Bendata fosse stata un po’ più spesso dalla sua parte…

LASCIA UN COMMENTO