Lazio, senti Zarate: “Ho chiamato Inzaghi, vorrei tornare”

Arrivato alla Lazio nell’estate del 2008, Mauro Zarate sembrava potesse essere un vero e proprio “craque” del calcio argentino. Il classe 1987 disputò una prima parte di stagione strabiliante, per poi spegnersi lentamente. Problemi caratteriali ma non solo ne hanno bloccata l’esplosione, come dimostrato dai numerosi prestiti e giri del mondo fatti dal ragazzo. Dalla Premier League, all’Argentina, passando per l’Arabia Saudita.

LAZIO, ZARATE: “DIFFICILE RAPPORTO CON LOTITO MA TORNEREI”

Zarate lasciò definitivamente la Lazio nel 2013 a causa dei rapporti ormai deteriorati con l’ambiente ma specialmente con Lotito. Tuttavia, il ricordo nella mente dell’attuale centravanti del Velez resta positivo, tanto da voler tornare nuovamente nella capitale. Queste le sue parole a Goal.com:

Mi piacerebbe tornare alla Lazio, anche se al momento è difficile. Parlo spesso con Inzaghi, perché ho giocato con lui, e fra di noi abbiamo parlato di questa ipotesi. Gli dico sempre: ‘chiamami che sto arrivando’. Ma è difficile per il modo in cui ci siamo lasciati con il presidente Lotito. Ma se ci fosse la possibilità, lo farò“.

Frasi che hanno del clamoroso e che riaprono dunque ad un ritorno in biancoceleste. Bisognerà vedere qual è il pensiero del presidente Lotito e di mister Inzaghi. Sicuramente acquistarlo non dovrebbe essere complesso, dato che Zarate non rientra più nei piani del Watford, club che detiene il suo cartellino.

LASCIA UN COMMENTO