Esclusiva OkC, retroscena Borini: con la Lazio era quasi tutto fatto

L’effetto Gattuso aumenta l’entusiasmo in casa Milan. I rossoneri, mai sconfitti nel 2018 forti di una ritrovata identità tattica e psicologica, sognano di completare la rimonta alla zona Champions, attendono fiduciosi il doppio confronto con l’Arsenal in Europa League e preparano la semifinale di ritorno di Coppa Italia contro la Lazio.

QUANDO BORINI È STATO VICINISSIMO ALLA LAZIO

E pensare che Fabio Borini il match in programma mercoledì sera avrebbe potuto disputarlo con la maglia biancoceleste. La scorsa estate, infatti, quando l’esterno offensivo classe ’91 aveva deciso di lasciare il Sunderland, il club capitolino ha provato seriamente ad acquistarlo a titolo definitivo.

Come raccolto in esclusiva dalla nostra redazione, la Lazio aveva trovato l’accordo con gli inglesi per riportare a Roma il giocatore, protagonista nella stagione 2011/12 sull’altra sponda del Tevere, quella giallorossa. A quel punto sembrava in via di definizione anche l’intesa con Borini, ma le parti non hanno chiuso e il Milan si è inserito, e in quel periodo, lo ricordiamo bene, Fassone e Mirabelli parevano inarrestabili.

Trattativa lampo e addio Lazio: visite mediche e poi firma con i rossoneri per la soddisfazione dei due dirigenti della società milanese. Borini si prepara ad affrontare la squadra alla quale è stato molto, molto vicino.

LASCIA UN COMMENTO