Morte Astori, Della Valle: “Tragedia immensa, era un punto di riferimento”

Il mondo del calcio ha subito una grave perdita. Davide Astori ci lascia all’età di 31 anni, a causa di un malore che lo ha colto nella notte. Una notizia tragica, che ha spinto la FIGC a rinviare le gare rimaste per questa giornata di Serie A e B. Non poteva essere altrimenti, davanti a notizie struggenti come questa. In giornata non potevano mancare le parole del presidente della Fiorentina, Andrea Della Valle.

DELLA VALLE: “CHE TRAGEDIA, ASTORI ERA SPECIALE”

È una tragedia immensa, una dura prova per tutti noi. Davide era un punto di riferimento per la squadra. Adesso i ragazzi dovranno trovare la forza di reagire“.

Della Valle racconta anche un retroscena, dato che lunedì Astori avrebbe firmato un rinnovo con la Viola, legandosi ancor di più a questi colori:

Lunedì Astori avrebbe firmato il rinnovo del contratto per chiudere la carriera con la maglia viola. Lo shock è ancora troppo forte. Davide aveva grandi qualità umane e tecniche. Certo, ora è facile dirlo di tutti, ma lui aveva qualcosa di speciale e chi lo ha conosciuto lo sa“.

Inoltre, il sindaco di Firenze, Dario Nardella, ha proclamato il lutto cittadino nel giorno dei funerali di Astori.

LASCIA UN COMMENTO