Milan, ag. Biglia: “Rifiutate offerte importanti, qui per fare la storia”

Lucas Biglia è un perno del Milan di Gattuso. 

Come capitato a tutto il club rossonero, con l’arrivo del nuovo tecnico il centrocampista ha cominciato a trovare la continuità ed il rendimento mancati nella fase iniziale di stagione. Ora ha le chiavi della mediana ed è determinato a fare bene a Milano.

AG. BIGLIA: “PARAGONE CON PIRLO ECCESSIVO. VUOLE CHIUDERE QUI LA CARRIERA”

Questo quanto traspare anche dalle dichiarazioni rilasciate a calciomercato.com  dal suo agente Enzo Montepaone. Dopo una prima fase di difficoltà, ora l’argentino è un leader pronto a sostentare le ambizioni milaniste.

“Bisogna ricordare che ha avuto un piccolo disturbo fisico che lo ha tenuto fuori per un po’ di tempo e quando sei appena arrivato in un grande club come il Milan può diventare un problema. Piano piano, con il lavoro ha ripreso la sua forma ottimale ed è cresciuto il livello delle sue prestazioni. Chiaramente un’importanza capitale l’ha avuto Gattuso che gli ha dato, fin da subito, grande fiducia. Tutto qui, non ci sono segreti”.

Si è già visto il miglior Biglia?

“Secondo me, visto che lo conosco da 13 anni e parlo con lui tutti i giorni, ancora non abbiamo visto la sua migliore versione. E’ destinato a fornire prestazioni ancora più importanti, sono convinto che farà la storia del Milan”.

Ad inizio stagione tante critiche. Il paragone con Pirlo ha influito?

“I paragoni nel calcio sono brutti, non sono possibili. Ognuno è un giocatore diverso, con le sue caratteristiche. Ad esempio nessuno si può paragonare con Messi. E’ stato un errore paragone Lucas a Pirlo, l’ho sempre pensato. Parliamo di un grandissimo giocatore che ha scritto pagine importanti con il Milan e con la nazionale italiana, Lucas è anche un grandissimo. Lui ha sempre accettato le critiche, non c’è nessun problema perché servono a crescere e a migliorare”.

Sono arrivate proposte nel mercato invernale? Si era parlato di Guangzhou ed Hebei Fortune…

“È vero, lui ha avuto delle richieste ma ha detto di no. Vuole chiudere la sua carriera al Milan, è il pensiero che ha da quando ha vestito, per la prima volta, la maglia rossonera”.

LASCIA UN COMMENTO