Szczesny: “La Juventus ha bisogno di Buffon. Non ho sentito Florenzi”

Arrivato in estate dall’Arsenal, Wojciech Szczesny si è dovuto ambientare in fretta nel mondo Juventus. Per lui, da secondo di Buffon, sono arrivate già 17 presenze da titolare, a conferma di quanto Allegri si fidi già di lui. Della sua prima esperienza in bianconero e tanto altro, il portiere ha parlato in un’intervista a Tuttosport. Di seguito riportiamo i tratti salienti delle sue parole.

JUVENTUS, SZCZESNY: “LA SQUADRA HA BISOGNO DI GIGI”

Nell’intervista non poteva mancare una domanda su Gigi Buffon. Ecco come ha risposto Szczesny:

La squadra ha ancora bisogno di Gigi: come capitano e come grande portiere. L’età è solo un numero: anche negli ultimi anni è stato il portiere più forte, o tra i più forti, in Serie A e con il suo status di leggenda aiuta molto la squadra e sarebbe una soluzione perfettaHo avuto la fortuna di giocare un po’ di più di quanto pensassi e credo di aver fatto abbastanza bene. Sapevo che qui c’era Gigi, che è una leggenda della storia del calcio, per me era anche un’opportunità di allenarmi con il portiere più forte del mondo. Io non ho mai vinto un campionato e posso imparare sia da Gigi sia da altri campioni come comportarmi in certe situazioni. Sarà molto più facile diventare titolare dopo questa esperienza”.

Il portiere polacco ha parlato anche del momento della Juventus e sugli obiettivi della squadra:

Nelle ultime 10 partite ho preso 5-6 tiri in porta, vuol dire che la squadra fa qualcosa di buono. L’obiettivo è vincere tutto. Ci sono squadre più forti in Europa, però noi abbiamo qualità, umiltà nel difendere ed essere compatti. In campionato e Coppa Italia invece dobbiamo per forza vincere, non c’è altra strada. Vincere il primo scudetto sarebbe una gioia, ma anche e soprattutto fiducia. Ho 28 anni, è arrivato il tempo per vincere trofei importanti“.

“NON HO SENTITO FLORENZI”

Nell’intervista si è parlato anche di un ipotetico approdo di Alessandro Florenzi in bianconero, visto che sono stati compagni di squadra nella Roma:

Non ho parlato direttamente con Florenzi ma se qualcuno me lo chiedesse, direi sempre che venire alla Juve sarebbe un passo molto importante perché qui devi vincere tutto. Direi che è la squadra giusta per un grande giocatore

 

LASCIA UN COMMENTO