Mondiali 2018, troppo Brasile per il Messico: verdeoro ai quarti di finale

Alla Cosmos Arena di Samara va in scena l’ottavo di finale tra Brasile e Messico, davanti a 40mila spettatori. Match interessante e pieno di spunti tecnici che vede scontrarsi le stelle Neymar, in forza al Psg dopo 3 anni in blaugrana e “El Chicharito” Hernandez, ex Manchester United.

Le due squadre arrivano agli ottavi dopo essere arrivate rispettivamente prima e seconda nei propri gironi. Il Brasile battendo la Serbia di Milinkovic Savic all’ultima giornata per 2 a 0 e il Messico con la sconfitta indolore contro la Svezia per 3 a 0.

L’orgoglio messicano non basta per battere la squadra di Tite, che sotto i colpi di Neymar e Firmino, con un Willian in versione Superman, batte 2-0 la squadra del centro America.

PRIMO TEMPO

Il Brasile parte subito forte con un tiro di Neymar da 20 metri dopo appena 5 minuti dal fischio d’inizio. Sarà il primo e ultimo squillo dei verdeoro nei 25 minuti successivi, dove il Messico terrà chiusa in difesa la squadra allenata da Tite.

Molto in difficoltà sono i due terzini brasiliani Felipe Luis e Fagner, sostituto dell’infortunato Marcelo, contro i due esterni d’attacco messicani Vela e Lozano, punte di diamante dell’attacco di Osorio.

Al 9′  infatti è proprio Vela che dribbla Luis, crossa per la testa del Chicarito, ma la palla va fuori. Al 15′  sulla fascia sinistra è invece Lozano a mettere in difficoltà Fagner, altro cross in mezzo ma la palla va fuori.

Al 24′ si risveglia Neymar che dribbla Velazquez, entra in area tirando rasoterra, para Ochoa. Da qui in poi monologo brasiliano con la doppia opportunità di Gabriel Jesus e Coutinho al 25′, entrambi i tiri rimpallati, e con lo stesso Coutinho al 32′ che dribbla in area Ayala e tiro parato dal solito Ochoa.

Il Messico sotto pressione ed in evidente difficoltà cerca qualche spunto in contropiede e trova al 42′  una buona punizione dalla trequarti con Chicarito che viene steso da Felipe Luis e prende il giallo.

SECONDO TEMPO

Il Brasile rientra dagli spogliatoi così come aveva concluso il primo tempo, con intensità e determinazione. Al 2′ minuto ci prova subito Coutinho che entra in area con una serie di dribbling e tira, parata plastica di Ochoa. Subito dopo il Messico parte in contropiede e Gallardo tira alto. È il preludio del gol brasiliano che arriva al  ’10. Grandissima azione di Neymar che al limite dell’area la da di tacco a Willian che con uno scatto bruciante supera Velazquez e la mette rasoterra per “O Rey” che deve solo insaccare la palla in rete.

Reazione d’orgoglio del Messico dopo un minuto, con Vela che entra in area in velocità, cade a terra ma per Rocchi non c’è il rigore.

Al 13′ Willian si mette ancora in mostra e dal fondo crossa rasoterra per Paulinho che dal dischetto tira una bordata che Ochoa para con un colpo di reni spettacolare.

Al 14′ Casemiro viene ammonito ed era diffidato, salterà così il quarto di finale.

Al 15′ minuto il Messico esce dalla propria metà campo ancora in contropiede con Lozano che tira e Allison chiude in calcio d’angolo.

È troppo Brasile per il Messico con un Willian sulle ali dell’entusiasmo per l’assist dell’1-0, che ubriaca di finte Salcedo, tira forte sul primo palo e Ochoa compie un’altra parata miracolosa.

Ancora l’ala del Chelsea di Conte in evidenzia che corre per 50 metri palla al piede, la da ancora a Neymar che dai 16 metri si fa respingere il tiro in angolo.

La partita diventa nervosissima e il Messico fa alcuni falli tra cui un brutto pestone su Neymar.

Al 20′ incontenibile Willian che questa volta tenta il tiro dai 20 metri, parata semplice di Ochoa.

Al 30′ Firmino prende il posto di uno stanchissimo Coutinho, in ombra oggi, e un minuto dopo firma il gol del 2-0 su passaggio di Neymar che stavolta fa l’assist man e dal limite dell’area la passa all’attaccante del Liverpool che deve solo spingerla in rete.

Rocchi dà 6 minuti di recupero e parte l’assalto messicano che però non sortisce effetti. Il Brasile vola ai quarti di finale.

Brasile(4-3-3): Alisson; Fagner, T. Silva, Miranda, F. Luìs; Paulinho (Dall’80’ Fernandinho), Casemiro, Coutinho (Dall’86’ Firmino); Willian (Dal 90′ Marquinhos), G. Jesus, Neymar. C.t. Tite

Messico(4-3-3): Ochoa; Alvarez (Dal 55′ Dos Santos), Castro, Salcedo, Gallardo; Herrera, Marquez (Dal 46′ Layun), Guardado; Lozano, Hernandez (Dal 60′ Jimenez), Vela. C.t. Osorio

Arbitro: Rocchi (ITA)

Marcatori: 51′ Neymar (B), 89′ Firmino (B)

Ammoniti: 38′ Alvarez (M), 43′ Filipe Luìs (B), 55′ Herrera (M), 60′ Casemiro (B), 77′ Salcedo (M), 90′ Guardado (M)

LASCIA UN COMMENTO