Montella: “Milan rinforzato. Non so quando torno ad allenare”

La passata stagione non è stata memorabile per Vincenzo Montella: esonerato dal Milan e dal Siviglia, con il solo acuto in Champions League contro il Manchester United. Attualmente l’ex tecnico rossonero è senza panchina, in attesa di una chiamata. Ai microfoni di Radio anch’io, oltre al suo futuro, Montella ha parlato del Milan e delle sue sensazioni a riguardo. Riportiamo di seguito i tratti salienti dell’intervista.

MONTELLA: “AL MILAN LAVORO INCOMPLETO; NON SO QUANDO TORNERÒ AD ALLENARE”

Aspettando una chiamata importante, Montella parla così delle sue prossime sfide:

Non so quando tornerò in panchina, adesso mi godo il mio tempo con la mia famiglia e le vacanze. Sono molto tranquillo e sereno, vedremo. Se preferirei tornare all’estero o in Italia? Mi piace lavorare all’estero, così come piace lavorare in Italia“.

Mentre sul Milan, club che lo ha esonerato in un momento complicato sia dal punto di vista societario che tecnico:

Il Milan lo guardo con un pò di malinconia ma anche con affetto. E’ stata allestita una buonissima squadra. Il mio lavoro è stato incompleto anche per la difficoltà di aver cambiato tanto, ma non ho rancori. La squadra si è rinforzata soprattutto con Higuain, i giovani che erano stati acquistati stanno crescendo, vedo ampi margini di miglioramento“.

Insomma, nessun rancore per il mister, ma forse un po’ di rammarico per come è finita la sua avventura a Milano. Dopo un primo anno positivo, forse sono stati pagati i tanti cambiamenti e la conseguente confusione.

LASCIA UN COMMENTO