Esclusiva OkC, Arturo Di Napoli: “L’Inter al 70% va agli ottavi. Napoli super competitivo”

Arturo Di Napoli, ex attaccante di Napoli, Inter e Messina tra le altre, ha parlato in esclusiva ai microfoni di OkCalciomercato.it di vari temi del mondo del calcio. Tra questi non potevano mancare la sfide di Champions League che vedranno impegnate le italiane.

In questo mercoledì internazionale scenderanno in campo infatti due ex squadre di “Re Artù“, l’Inter sul campo del PSV ed il Napoli in casa col Liverpool. Oltre alle parole scambiate sulla Champions League anche una doverosa menzione alla Juventus, capolista della Serie A e protagonista di un ottimo inizio anche in campo europeo.

L’intervista esclusiva ad Arturo Di Napoli – “Re Artù”

arturo-di-napoli-messina-okcalciomercato

Nella sua carriera ha militato in grandi squadre quali Messina, Inter e Napoli su tutte. Quest’ultime due scenderanno in campo questa sera per i rispettivi match di Champions. I suoi pronostici?

“Inter e Napoli hanno sulla carta due incontri molto complicati. Il Napoli contro la Juve mi è sembrato una squadra molto competitiva e determinata. E’ una squadra che mi sta piacendo. Allo stesso tempo l’Inter è diventata molto più convinta rispetto alle prime uscite stagionali. Sta diventando squadra, molto convinta dei propri mezzi. Le sconfitte le hanno fatto bene e le hanno permesso di crescere, poi ci hanno pensato i risultati a farla guarire. Entrambe le italiane possono dire la loro questa sera“.

Una convinzione che l’Inter ha trovato soprattutto con il gol all’ultimo minuto contro il Tottenham…

Il gol di Vecino è stato il gol della svolta. L’Inter aveva bisogno di un risultato e la vittoria quindi ha donato grande convinzione. C’era bisogno soprattutto di questo, anche perché quella dei nerazzurri è un’ottima rosa composta da grandi giocatori”.

Quest’Inter potrebbe competere con la Juve per la vittoria della Serie A già da quest’anno?

“Io credo che la Juventus in Serie A sia fuori concorso, essendo nettamente più forte degli avversari. Al di là di Ronaldo, lo era già l’anno scorso e l’ha dimostrato vincendo il campionato. E’ da dire che la scorsa stagione il Napoli ha qualche responsabilità sul non aver vinto il tricolore.

Quest’anno la Juve è ancora più forte per principalmente due motivi: innanzitutto ha preso Ronaldo, uno dei giocatori più forti al mondo, un giocatore straordinario e lo si è visto anche contro il Napoli pur non segnando. CR7 è uno di quei grandi giocatori che vogliono solo vincere. In secondo luogo penso si sia rinforzata molto anche in difesa con il ritorno di Bonucci. Questi sono i motivi per cui i bianconeri faranno un campionato a sè anche se l’Inter farà sicuramente un campionato importante. E’ una mia suggestione ma penso che la Juve vincerà con un po’ di giornate d’anticipo il campionato”.

Il Napoli invece ha iniziato la sua avventura in Champions con un pareggio deludente a Belgrado con la Stella Rossa…

“A mio parere, se la partita del Napoli con la Stella Rossa fosse finita 3 o 4 a 0 gli azzurri non avrebbero rubato nulla. A differenza dell’anno scorso, con l’arrivo di Ancelotti, la squadra partenopea dovrebbe puntare di più sulla Champions. Sono convinto infatti che nonostante il pareggio iniziale il Napoli possa fare un bel cammino europeo“.

Quali sono le possibilità concrete per Inter e Napoli di passare i gironi? Una percentuale?

Al Napoli do un 50% di possibilità di passare il girone, poiché quest’ultimo è veramente tosto. Il pareggio di Belgrado inoltre influirà sicuramente in negativo a lungo andare. Però il Napoli è una grandissima squadra. Quello visto con la Juve mi è piaciuto tantissimo, lì gli episodi hanno deciso la partita, non certo la superiorità assoluta della Juventus. Sinceramente non mi aspettavo un Napoli già così competitivo nonostante la mia immensa ammirazione per Carlo Ancelotti. Il mister ha vinto infatti dappertutto ma sempre avendo grandi giocatori in rosa.

A Sarri va dato il merito di aver fatto diventare grandi giocatori che non si aspettavano di diventare top player. Tra questi vi sono ad esempio Mertens, Insigne e soprattutto Koulibaly, uno dei difensori più forti al mondo. De Laurentiis dovrebbe fare un monumento a Sarri. Le possibilità dell’Inter a mio avviso sono più alte di quelle degli azzurri, do un bel 70%. Ha vinto lo scontro importantissimo con il Tottenham ed ha giocatori forti. Questi primi 3 punti saranno importantissimi”.

E per concludere una menzione doverosa alla Juventus. Appurata la sua egemonia nazionale, qual è la sua dimensione in ambito europeo? Tra le favorite in Champions?

“Detto della netta superiorità della Juve in campionato, penso che i bianconeri siano tra le favorite anche in Champions League. Per me possono tranquillamente raggiungere nuovamente la finale e questa volta vincerla. Juve tra le favorite insieme a Manchester City e PSG, anche se i francesi a livello di squadra rimangono un gradino sotto”.

LASCIA UN COMMENTO