wwwe

Per il possibile ritorno in Italia di Roberto Pereyra bisognerà attendere la prossima estate. È ciò che emerge dalle dichiarazioni di Sergio Furlan, l’agente del centrocampista argentino, ai microfoni di Tuttosport.

“L’ANNO PROSSIMO VORRÀ GIOCARE IN EUROPA”

“Piace a un tecnico italiano? Facile: a Mazzarri. Ma potrei dire anche Sarri. Trasferimento a gennaio? Nel mercato non si può mai dire mai – afferma Furlan – ma tendo a escluderlo quasi categoricamente. Roberto non vorrebbe lasciare la sua squadra in un momento così delicato: è concentrato sul Watford. E il club non vuole assolutamente venderlo a metà campionato”.

Poi ancora su Mazzarri: “È sicuramente uno degli allenatori che Roberto stima di più, lo adora. Ma so anche che è totalmente ricambiato. E devo dirvi che a lui farebbe assolutamente piacere tornare a lavorare con Mazzarri, se possibile. Ma in generale gli piacerebbe tornare in Italia, un giorno. Offerta estiva del Torino? Mi stupirebbe il contrario. Però bisognerà vedere i desideri di Roberto, i piani e l’entità delle richieste del Watford. E le offerte in ballo. Di sicuro Roberto il prossimo anno vorrà tornare a giocare in Europa. Se possibile, ovviamente in Champions”.

Infine l’interesse del Chelsea: “In queste settimane ci ha provato anche il Chelsea, è vero. Ma pure loro senza trovare una breccia. Roberto è un pallino pure di Sarri, anche se non lo ha mai allenato. Lo voleva al Napoli nel 2016. Difatti all’epoca ne parlai ripetutamente con De Laurentiis: sembrava cosa fatta. Ma poi l’operazione Higuain-Juve fece saltare tutto, improvvisamente”.