wwwe

L’arrivo di Luis Muriel ha dato alla Fiorentina quel qualcosa in più, non solo dal punto di vista tecnico ma anche dal punto di vista delle scelte per Pioli. Il mister ora può impiegare il colombiano o come ala o come prima punta al posto di Simeone. L’avvio è stato scoppiettante, con tre reti nelle prime due partite; poi una lieve flessione, quasi fisiologica, per un giocatore impiegato poco nei precedenti 4 mesi. La Viola ha voluto fortemente “Luisito”, strappandolo addirittura al Milan. Proprio di questo, ma anche del suo futuro, ha parlato l’ex Sampdoria a La Gazzetta dello Sport.

MURIEL: “VOGLIO IL RISCATTO. NON ERO L’ALTERNATIVA A PIATEK”

Muriel spiega la strategia di mercato del Milan, che lo ha cercato con una certa convinzione a gennaio:

Piatek non sarebbe arrivato se i rossoneri avessero preso me? Non è vero. L’idea dei dirigenti rossoneri era di farmi giocare insieme a Higuain. Lui ha preso il posto del Pipita. Io sono comunque felice di aver scelto la Fiorentina. Corvino e Pioli mi hanno trasmesso fiducia ed entusiasmo fin dai primi contatti. E non hanno tradito la parola che mi avevano dato”.

Poi sul suo futuro ha pochi dubbi:

La Fiorentina vuole riscattarmi? È la mia grande speranza. Firenze è magicaUna mattina sono andato in piazza e mi sono affacciato al balcone. Sotto c’era il mondo. Firenze è emozione allo stato puro