Cina, ufficiale: Pato rescinde il contratto con il Tianjin Tianhai

Finisce ufficialmente l’avventura di Alexandre Pato nel campionato cinese. Il brasiliano era arrivato in Cina nel 2017, al Tianjin Tianhai, portando il club per la prima volta nella Asian Champions League e siglando 30 reti in due stagioni. La situazione però è stata compromessa negli ultimi mesi, a causa di uno scandalo che vede protagonista il presidente del club. Scandalo in seguito al quale quest’ultimo avrebbe avuto difficoltà a pagare gli stipendi dei propri giocatori. Per questo l’ex talento del Milan ha deciso di acquistare il proprio cartellino. In questo modo sarà in grado di trovarsi una nuova destinazione, con tutta probabilità in Brasile. A riportarlo è Sportmediaset.

PATO LASCIA IL TIANJIN TIANHAI: IL MESSAGGIO DEL BRASILIANO

Riportiamo di seguito il post di addio su Instagram di Pato:

Ciao a tutti, vi comunico che la mia avventura in Cina è finita. Questi due anni sono stati pieni di momenti felici e nuove esperienze, sono abbastanza sicuro che mi abbiano fatto crescere come uomo, ho imparato una cultura differente e le abitudini di questa grandiosa nazione. Sono orgoglioso di aver dato il mio contributo al movimento cinese e di aver aiutato la squadra a raggiungere l’Asian Champions League per la prima volta nella storia del club. Ringrazio tutti. Cina, ti sarò sempre grato. Con amore, Pato“.

LASCIA UN COMMENTO