Il futuro di Nicolò Zaniolo è un rebus. Il centrocampista della Roma, protagonista di una splendida stagione che gli ha permesso di entrare in pianta stabile nel giro della Nazionale di Roberto Mancini, potrebbe lasciare i giallorossi al termine della stagione. Da una parte, infatti, la trattativa per il rinnovo di contratto con adeguamento dello stipendio che procede senza troppi problemi. Dall’altra, la necessità della società di fare cassa, soprattutto in caso di mancata qualificazione in Champions League. Intervistato da Tuttosport, Igor Zaniolo, papà di Nicolò, analizza la situazione.

Sul rinnovo con la Roma

“Sì, sta rinnovando. Alla Roma Nicolò sta bene, è in un grande club ed è grato alla società e ai compagni: soprattutto i più adulti, da Dzeko a De Rossi a Florenzi, lo stanno aiutando molto a crescere”.

nicolo-zaniolo

Sulla presenza di Paratici al bar di Igor

“Lui no, però c’è un via vai continuo di procuratori. Fa parte del gioco, come sarà normale che in estate, nonostante il rinnovo con la Roma, mio figlio verrà accostato a tante squadre”.

nicolo-zaniolo

Sulla possibile cessione

“Innanzitutto speriamo centrino l’Europa che conta. Anche senza, non è detto che il sacrificato sia mio figlio, penso che su di lui il club voglia puntare. In caso contrario, cioè se la società dovesse indicare noi come partenti, valuteremo le proposte. Viste le cifre che circolano, non credo che le squadre sarebbero molte. In Italia penso solo Juventus e Inter. Non abbiamo preclusioni. Nel caso saranno discorsi tra società. Vedremo in estate: adesso le priorità di Nicolò sono la qualificazione in Champions League e poi l’Europeo Under 21”.