wwwe

L’ultima giornata di Serie A della stagione conclusasi il 25 maggio scorso ci ha regalato con Inter-Empoli (2-1) una delle partite più combattute e intense della stagione, che al termine ha decretato la retrocessione del gruppo guidato dal tecnico Andreazzoli.

L’inamovibile Caputo

Con il ritorno in B dell’Empoli emergono numerosi interrogativi sul futuro di alcuni elementi della rosa che in questa stagione hanno avuto modo di distinguersi per impegno e qualità tecniche, e adesso sono nel mirino di numerosi club di A.

Tra questi spicca la figura di Francesco “Ciccio” Caputo che questa stagione ha collezionato 16 reti (3 dal dischetto) in campionato, giocando letteralmente sempre. Numeri che certamente non sorprendono i tifosi della squadra toscana dopo i 26 gol nella scorsa stagione e il titolo di capocannoniere della serie cadetta, ma che non erano neanche scontati dato l’inevitabile dislivello tecnico tra i campionati di A e B.

ciccio-caputo

Quindi, nonostante squadra e tifosi confidino di poter contare nel loro numero 9 anche nella prossima stagione, sembra al momento molto difficile che Caputo possa ritornare in B dato l’interessamento di molti club di media-bassa classifica e le intenzioni del giocatore stesso. D’altro canto il centravanti di Altamura è il profilo ideale per chi cerca un attaccante che possa andare in doppia cifra anche nella prossima stagione, prerogativa quasi indispensabile per tutte quelle squadre che vogliono puntare alla salvezza.

Le opzioni per il futuro

Pur non essendoci ancora reali trattative in corso d’opera né con la società toscana né con l’agente del giocatore, club come Sassuolo, Spal, Genoa, Cagliari e Parma hanno già iniziato a sondare il terreno.

Al momento non pare esserci una “favoritissima” alla corsa, anche se si vocifera di una forte volontà da parte del giocatore di trasferirsi a Parma, seppur da quelle parti sia considerato un’alternativa ad un possibile ritorno di Roberto Inglese. D’altronde le sue caratteristiche tecniche potrebbero trovar difficoltà ad esprimersi in un contesto come quello della squadra emiliana in cui il ruolo del centravanti interpretato da Inglese la scorsa stagione si concentrava sul tener palla spalle alla porta e favorire gli scatti di Gervinho.

Per quanto riguarda le altre pretendenti al giocatore da tener d’occhio ci sono il Sassuolo, molto attivo in queste prime fasi di calciomercato e che potrebbe chiudere a breve con la Juventus per il prestito di Traorè, e il Genoa, che ha ufficializzato l’arrivo di Aurelio Andreazzoli come nuovo allenatore per la prossima stagione. Chissà se l’ex mister dell’Empoli non sia volenteroso di portare con sé un giocatore che riteneva talmente indispensabile da schierarlo per tutti i 3420 minuti su 3420 la scorsa stagione…