La Coppa d’Africa è arrivata ad un punto cruciale e ci ha regalato, finora, non poche sorprese.

Tra queste si possono citare il Benin, approdato ai quarti di finale senza vincere nemmeno una partita nei tempi regolamentari, o il favorito Egitto, padrone di casa, fuori agli ottavi. Su tutte, però, vi è l’impresa del piccolo Madagascar che, all’esordio nella competizione, è riuscito a superare la fase a gironi e il primo turno ad eliminazione diretta.

Il calcio in Madagascar

Il Madagascar è la quarta isola più grande del mondo, con un totale di 25.571.000 abitanti e il calcio non è il solo sport ad avere seguito, nonostante la sua popolarità. La Nazionale del Paese non è molto nota a livello mondiale, complice anche la sua 108° posizione nel ranking FIFA, ma che ultimamente è in grande risalto. La squadra malgascia non ha mai partecipato ad una Coppa del Mondo e, prima del 2019, nemmeno ad una Coppa delle nazioni africane, restando nell’oblio.

La sorpresa

Gli scorpioni, prima dell’anno corrente, non avevano mai partecipato ad alcuna competizione internazionale. Dopo il successo casalingo contro la Guinea Equatoriale alle scorse qualificazioni, però, la Nazionale rossoverde è riuscita a qualificarsi per la Coppa d’Africa che si sta tuttora svolgendo in Egitto.

Il sorteggio della fase a gruppi ha incluso i malgasci nel gruppo B, un girone non troppo proibitivo con Nigeria, Guinea e Burundi. Contro ogni pronostico, i neo partecipanti sono riusciti persino a vincerlo totalizzando 7 punti.

Agli ottavi di finale hanno dovuto affrontare la terza classificata del gruppo A, la Repubblica Democratica del Congo. Quest’ultima liquidata ai calci di rigore dopo una partita terminata 2-2. Nessuno prima dell’inizio della competizione avrebbe scommesso un soldo sulla squadra della barea che, infatti, ha sorpreso non solo tutti gli appassionati di calcio, ma anche tutto il continente africano. Ai quarti sfideranno la Tunisia.

madagascar-nazionale

Gli eroi dell’impresa

A primo impatto, se pensiamo alla Nazionale del Madagascar,non ci vengono in mente nomi particolarmente noti a livello mondiale. Ma gli eroi di questa impresa verranno ricordati a lungo sia in patria che fuori.

L’undici tipo schierato dal CT Nicolas Dupois nell’attuale torneo è il seguente. A difendere la porta vi è Melvin Adrien. La linea difensiva è composta da 4 nomi: Romain Metanire, Jerome Mombris, Pascal Razakanantenaina e Thomas Fontaine. In mediana Ibrahim Amada e Abel Andrianantenaina. Rayan Raveloson, Carolus Andriamatsinoro e Lalaina Nomenjanahary, invece, sono posizionati alle spalle della punta Faneva Andriatsima.

Un 4-2-3-1 che verrà ricordato più che per i nomi, abbastanza complicati persino da pronunciare, ma per l’impresa e la passione che hanno messo questi ragazzi nell’onorare una competizione difficile come la Coppa d’Africa all’esordio assoluto. Una piccola realtà che ha reso ancora più speciale il calcio, che si dimostra essere molto più di un semplice sport.

madagascar-squadra