Come ogni giornata di Serie A, anche la settima ha le sue certezze e altre possibili scoperte al fantacalcio. Occhio ai giocatori in dubbio, in ballottaggio, magari infortunati o che partono dalla panchina. Cosa fare? Come comportarsi? Ecco di seguito un elenco degli intoccabili per il prossimo turno.

Portieri

Dragowski (Fiorentina) – Giocherà contro un’Udinese che fatica tantissimo a segnare e questo potrebbe facilitarlo nel tenere la porta inviolata. Clean Sheet.

Gollini (Atalanta) – Anche se il Lecce gioca un buon calcio offensivo la difesa della Dea sembra, da qualche turno, aver trovato il giusto affiatamento. Affidabile.

Strakosha (Lazio) – Pur giocando in trasferta non dovrebbe assolutamente subire imbarcate. Garanzia.

Difensori

Bruno Alves (Parma) – Non “sbraca” mai e può essere pericoloso sui calci da fermo. Piede caldo.

Criscito (Genoa) – Gioca contro una squadra che produce poco ma ha voglia di riscatto. Nota positiva: è rigorista.

Lirola (Fiorentina) – Domenica potrebbe spingersi molto in avanti. +1.

Palomino (Atalanta) – Si può schierare nonostante la squadra di Liverani solitamente non rinunci al gioco. Sufficienza.

Acerbi (Lazio) – Contro un Bologna senza un vero centravanti per lui sarà più semplice. Garanzia.

Di Lorenzo (Napoli) – Contro il Torino dell’ex Mazzarri l’esterno partenopeo potrebbe rendersi pericoloso anche in fase offensiva. +3?

Centrocampisti

Kurtic (Spal) – La necessità della Spal di ottenere punteggio pieno lo porterà a forzare la conclusione, con le sue indubbie qualità balistiche. Bonus in arrivo!

Ribery (Fiorentina) – Schierato in attacco, in forma strepitosa. Cosa volete di più? Fenomeno.

Chiesa (Fiorentina) – Vale lo stesso discorso di Ribery ma con ancora più voglia di segnare dopo il rigore sbagliato a San Siro. Indemoniato.

Zaniolo (Roma) – Grazie agli infortuni che hanno falcidiato la Roms si ritrova titolarissimo nel suo ruolo naturale da trequartista e non sulla fascia. Per fare male al suo ex compagno Olsen.

Ruiz (Napoli) – Elemento imprescindibile per le geometrie del team di Ancelotti, può abbinare al suo solito voto sempre positivo dei bonus interessati. Il Torino ha il fiato corto a centrocampo. Puntateci.

Attaccanti

Quagliarella (Sampdoria) – Il capitano si prenderà tutte le responsabilità di tirare fuori dalla bassa classifica la sua squadra, cercando in tutti i modi di andare a segno, anche su calci da fermo. Guerriero mai domo.

Zapata (Atalanta) – Lui non sente la stanchezza dei turni infrasettimanali e delle coppe: lui segna. Anche se non dovesse partire titolare. In campo!

Immobile (Lazio) – Risolti i problemi con il tecnico Inzaghi, l’attaccante, contro gli incerti centrali difensivi bolognesi, partirà titolare e cercherà di metterli molto in difficoltà. Bonus pesanti.

Dzeko (Roma) – Fonseca, con una trequarti offensiva costruita su di lui, ne esalta le qualità di bomber come perno centrale e anche in una partita non semplice come quella contro il Cagliari può andare a segno. Cecchino.

Zona mantra

Kulusevski CT (Parma) – Come C sempre in campo al mantra quando parte titolare.

Reca Ds E (Spal) – Un ottimo ds dato che giocherà come quinto.

Lazovic EW (Verona) – Può fare molto bene come E.

Murru Ds E (Sampdoria) – Ds interessante contro il Verona.

Pajac Ds E (Genoa) – Buono come Ds , si può rischiare anche come E contro il Milan

Castrovilli CT (Fiorentina) – Come C un lusso soprattutto contro l’Udinese in casa.

Castagne E (Atalanta) – Cercate un modulo in cui potete inserirlo.

Florenzi Dd E (Roma)- Il Dd consigliatissimo per la settima giornata.

Ramsey T (Juventus)- Potenzialmente vale quanto una A di una medio-piccola.

Verdi WA (Torino) – Perfetto come W anche contro la sua ex squadra.