3 squadre e 2 soli posti. 180 minuti ancora da giocare e ben 2 scontri diretti. Olanda, Germania e Irlanda del Nord si contenderanno il pass per il prossimo Campionato Europeo. Andiamo a capire meglio questo intricato girone C di qualificazione analizzando la situazione squadra per squadra.

La rinascita del calcio olandese

Lo scorso anno c’era stato tanto clamore riguardo la non qualificazione dell’Italia ai mondiali russi, ma gli azzurri non sono stati l’unica big a saltare il torneo. Anche l’Olanda infatti ha incredibilmente mancato la qualificazione. Da quel momento, una nuova era è iniziata per la nazionale di Koeman. Grazie ai giovani talenti sbocciati, De Ligt e De Jong su tutti, gli Orange sono completamente rinati.

olanda

Da novembre 2018 infatti hanno iniziato a macinare vittorie su vittorie, che gli hanno permesso sia di vincere il girone di UEFA Nations League (ci ritorneremo in seguito), sia di essere in testa al proprio girone di qualificazione per EURO 2020.

Un percorso netto, ma non del tutto. 5 vittorie, rispettivamente contro Bielorussia, Germania, Estonia, Irlanda del Nord e ancora Bielorussia. Una sola sconfitta, contro la Germania lo scorso 24 marzo. 15 punti e testa della classifica, grazie alla miglior differenza reti negli scontri diretti contro la “Die Mannschaft”.

Tedeschi ancora in difficoltà

Chi invece non si è ancora completamente ripresa dal Mondiale russo, sembra essere proprio la Germania. Dopo l’ultimo posto nel girone Mondiale, la Germania ha tentato un nuovo percorso, che però non sembra essere ancora ben avviato. Ultimo posto anche nel girone di UEFA Nations League, e qualche prestazione non brillantissima.

germania

Ma i tedeschi rimangono sempre fortissimi, infatti anche per loro, 15 punti nel girone di qualificazione europeo. Vittorie contro Olanda, Bielorussia, Estonia, Irlanda del Nord e di nuovo Estonia. Unica sconfitta contro gli Orange, che relegano la Germania al secondo posto anche se a pari punti.

Una sorpresa che sorpresa non è

Ad inseguire queste 2 big del calcio europeo c’è la sorpresa Irlanda del Nord. Il Green and White Army è a caccia della sua seconda qualificazione ad un Europeo, dopo la prima arrivata per il torneo di Francia 2016.

irlanda-del-nord

Per i britannici una partenza con 4 vittorie e primato nel girone, facilitata anche dai doppi (facili) confronti con Estonia e Bielorussia. 2 invece le sconfitte consecutive rimediate in seguito proprio contro Germania ed Olanda, che gli hanno inchiodati terzi nel girone. Sfide che si ripeteranno rispettivamente il 16 e il 19 novembre e che decideranno il destino di questo girone.

I due fanalini di coda

A chiudere questo girone ci sono Estonia, ad 1 punto, e Bielorussia, a 4. Squadre che non hanno nulla da dire e capaci di far punti solo tra loro stesse. Ma potrebbero comunque avere un ruolo fondamentale, dato che la Bielorussia affronterà la Germania e l’Estonia se la vedrà con l’Olanda.

Cosa potrebbe succedere

Le ultime 2 giornate di novembre quindi, saranno fondamentali per capire chi andrà avanti. Un girone apparentemente molto facile potrebbe essere ricco di insidie per le due teste di serie. La storia del gruppo C è ancora tutta da scrivere e c’è da considerare che se i nord-irlandesi si trovano così vicino a raggiungere la qualificazione, è grazie soprattutto al calendario.

Nelle prime gare disputate infatti, 4 facili vittorie ai danni delle ultime 2 in classifica. Quando invece dalle parti di Belfast sono arrivati Van Dijk e compagni, si è vista tutta la differenza di livello. Stessa cosa per i ragazzi allenati da Löw. In entrambe le gare ad uscire sconfitta è stata l’Irlanda del Nord, e nelle prossime 2 gare il pronostico non dovrebbe cambiare. Ma il calcio è sempre pieno di sorprese, e per sapere chi andrà a EURO 2020 possiamo solo aspettare novembre.

Al momento si prospettano 3 possibili scenari.
Olanda e Germania passano il turno, lasciando i britannici a bocca asciutta;
l’Irlanda del Nord compie l’impresa, e passa il turno insieme agli olandesi;
Germania e Irlanda del Nord in, Olanda out.

L’importanza della UEFA Nations League

C’è però uno step aggiuntivo a tutte queste considerazioni. Se questa è per l’Irlanda del Nord l’unica possibilità di qualificazione, lo stesso non vale per Germania e Olanda. 4 dei posti per EURO 2020 saranno assegnati grazie a dei play-off che vanno a riferirsi alla scorsa Nations League. Per ogni Lega (A, B, C, D), le vincenti dei singoli gruppi (1, 2, 3, 4) andranno ad affrontarsi in scontri diretti. Per ogni Lega ci sarà un vincitore che quindi otterrà il pass per gli Europei.

van-dijk

Nel caso però, che una delle squadre vincitrici del girone si sia già qualificata agli Europei, a prendere il suo posto sarà la seconda classificata, e così via. In tutto ciò si inseriscono Germania e Olanda, che casualmente, si erano trovate nello stesso girone di Nations League, vinto dagli Orange.

Se a qualificarsi quindi saranno Germania e Irlanda del Nord, l’Olanda avrà una seconda chance tramite questi play-off. Nel caso invece che siano i tedeschi a rimanere fuori, sarebbero proprio loro ad accedere di diritto a questi spareggi, data anche la quasi certa qualificazione della Francia, che non avrebbe più bisogno di disputare queste partite. Paradossalmente quindi, potremmo avere anche tutte e 3 le squadre qualificate per EURO 2020.

Ma per ora restano 3 squadre, 2 soli posti (che potrebbero diventare 3) e 180 minuti che porteranno una nazione dal paradiso all’inferno.