Ancelotti: “Real Madrid? La mia luna di miele. Serie A equilibrata, contento per il Milan”

carlo-ancelotti

L’allenatore del Real Madrid, Carlo Ancelotti ai microfoni di Radio Anch’Io Sport ha parlato della nostra Serie A, incentrando la sua attenzione su Juventus, Milan, Roma e Napoli e sull’Inter che ha sfidato e battuto nella prima giornata di Champions League. Per il tecnico delle Merengues il campionato italiano sarà con un finale incerto fino all’ultimo con tante squadre che possono ambire alla vittoria finale.

carlo-ancelotti

Le parole di Ancelotti

Partendo dall’Inter.
E’ una squadra solida, che con noi ha giocato molto bene e ci ha messo in difficoltà. Ha mantenuto la stessa struttura dell’anno scorso, cambiando allenatore e alcuni giocatori importanti“.

Passando per le difficoltà della Juventus.
Ha perso delle certezze e fa fatica a trovare identità e continuità precisa, sono cose che capitano ma penso che la Juve prima o poi verrà fiori ed è una delle candidate a vincere“.

carlo-ancelotti

Tuffandosi nel passato: il Napoli di Spalletti candidato al titolo?
A Napoli mi sono trovato molto bene, so come funziona il calcio. E’ finita nel modo giusto perché quando non c’è sintonia con la società è giusto separarsi. Il Napoli è una squadra competitiva, non so se può vincere ma certo può competere. Scintille Spalletti-De Laurentiis? Sono persone oneste, penso possano esserci discussioni ma alla fine si va sempre d’accordo. Io sono andato molto d’accordo con De Laurentiis, ho conosciuto una piazza come Napoli e sono rimasto molto contento“.

Sul “suo” Milan.
Sono contento che il Milan stia tornando ai suoi livelli. Diaz al Real non ha avuto spazio per ragioni di concorrenza, è un giocatore importante per noi e per la sua crescita considerando l’età era importante che giocasse. Siamo contenti di quello che sta facendo al Milan, è lì non per caso perché conosciamo la struttura della società e della squadra“.

jose-mourinho

Sulla Roma di Mou.
Spero che la Roma vinca con Mourinho. In giallorosso in futuro? Il mio futuro non lo so, per me al Real è una luna di miele e spero grazie ai risultati di rimanere a lungo”.

Chiudendo sui Mondiali in Qatar.
Allora facciamolo ogni anno. Ma è un problema molto serio, il calendario è troppo intasato, tra Fifa e Uefa qualcosa deve essere fatto, non mi sembra che vadano d’accordo ma qualcosa deve essere fatto“.