Aulas: “Juventus-Lione il 7 agosto a Torino a porte chiuse. Saremo massacrati”

jean-michel-aulas

In un periodo segnato dall’emergenza coronavirus e dalle incertezze più totali che affliggono il mondo del calcio, iniziano ad essere rese note alcune date per la ripresa delle coppe europee. Ne è testimonianza il presidente del Lione Jean-Michel Aulas, il quale ha espresso la sua preoccupazione in merito alla sfida di ritorno degli ottavi di finale di Champions League contro la Juventus a Torino. Il dirigente, secondo quanto detto ai microfoni di RTL Foot, teme la differenza di condizione tra le due squadre nel caso in cui la Ligue 1 confermasse lo stop e la Serie A dovesse ripartire.

Un possibile massacro

“La partita contro la Juventus è confermata per il 7 agosto, a Torino e a porte chiuse. Se il ricorso per cancellare lo stop della Ligue 1 non avrà esito positivo, Olympique Lione e PSG saranno massacrati da squadre che avranno una preparazione fisica che noi non avremo”.