Barcellona, Setien: “Messi resterà qui. Lautaro Martinez grandissimo giocatore”

quique-setien

Il tecnico del Barcellona, Quique Setien, ha rilasciato un’intervista alla Gazzetta dello Sport toccando varie tematiche e analizzando alcune situazioni di mercato. L’interesse del Barcellona per l’attaccante dell’Inter, Lautaro Martinez, è ormai risaputo e a tal proposito il tecnico blaugrana ha così risposto quando gli è stato chiesto di lui: “Un calciatore importante, un grandissimo giocatore, e il Barcellona è sempre interessato ai grandi giocatori, ovvio”.

“Ma in questi tempi senza calcio ogni giorno esce un nome diverso. Si parla anche di Neymar. E sono sicuro che mi chiederà di Fabian Ruiz”. Circa le voci di uno scambio Pjanic-Arthur, lo spagnolo si è così pronunciato: “Parlo molto spesso con i miei dirigenti e nessuno mi ha mai detto nulla al proposito. Tra l’altro Arthur ha dichiarato già due volte che vuole restare al Barça e lo capisco perfettamente, al suo posto la penserei come lui: non lascerei una squadra come questa, la possibilità di avere al fianco il miglior giocatore del mondo”.

Neymar e Messi di nuovo insieme?

A Setien è stato poi chiesto di Neymar, il brasiliano è stato diverse volte accostato al club di Bartomeu e le voci di un suo ritorno sono sempre più insistenti ma il prezzo del cartellino rappresenta un ostacolo anche per il Barcellona: “Non penso che ci sia qualcuno che possa spendere tanto. E i piccoli club hanno l’acqua alla gola. Tante società vivevano al limite e al primo scossone serio sono andate in crisi. Il calcio viveva a un ritmo fuori controllo”.

Su Messi, in scadenza di contratto, invece: “Messi e il Barcellona saranno sempre uniti. È così e basta. Leo è al Barça da vent’anni e nessuno potrebbe spiegarsi una situazione di rottura. Certe cose succedono in club tanto grandi, è normale che ci siano conflitti. Ma si risolvono. Nella relazione tra Messi e il Barcellona c’è grande sentimento, qualcosa che va oltre i soldi e gli interessi. Bisogna fare di tutto perché Messi sia fiancheggiato al meglio così che il Barcellona possa continuare a vincere come negli ultimi 15 anni”.